ricettazione

Carcere di Avellino: violenta lite tra detenuti

Una violenta lite è scoppiata tra i detenuti del carcere di Avellino probabilmente per un regolamento di conti. Tutti condotti nell’ospedale cittadino

Violenta lite, probabilmente un regolamento di conti, nel carcere di Avellino tra alcuni detenuti napoletani che si sono fronteggiati con calci, pugni e lancio di oggetti: a denunciarlo il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE. Tutti sono stati costretti alle cure mediche nell’ospedale cittadino.

 

Carcere di Avellino: le parole del Segretario Generale del SAPPE

Forse il pretesto del furioso pestaggio tra i detenuti è tra i più futili, ossia l’incapacità di convivere, seppur tra le sbarre, con persone diverse“, dice il Segretario Generale del SAPPE Donato Capece. “O forse – continua – le ragioni sono da ricercare in screzi di vita penitenziaria o in sgarbi avvenuti fuori dal carcere. Fatto sta che i detenuti se le sono date di santa ragione. E se non fosse stato per il tempestivo interno dei poliziotti penitenziari le conseguenze della violenta colluttazione potevano essere peggiori“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *