L’ipermercato Auchan colpito dalla crisi economica

Dipendenti disposti a prolungare l’orario di lavoro e a guadagnare meno pur di salvare il posto di lavoro

Dipendenti disposti a prolungare l’orario di lavoro e a guadagnare meno pur di salvare il posto di lavoro
di Redazione

Anche i più grandi centri commerciali hanno risentito della forte crisi economica. E’ il caso del noto ipermercato Auchan. Nel mese di settembre scorso, il sindacato e l’azienda non hanno trovato un accordo riguardante la drammatica situazione degli esuberi del personale dei centri Auchan di via Argine a Napoli, di Nola e di Giugliano. Quest’ultimo risulta essere uno dei più grandi parchi commerciali del Paese.

Stando a quanto riportato dal quotidiano “Il Mattino”, l’Auchan di via Argine avrebbe trovato una soluzione. Circa 200 dipendenti, pur di salvaguardare il proprio posto di lavoro, avrebbero dato il loro consenso a prolungare gli orari di lavoro e sarebbero disposti anche ad guadagnare meno.
Decisione questa che potrebbe provocare una rottura con i sindacati che avevano rifiutato la richiesta dell’azienda di portare l’orario di lavoro settimanale da 38 a 40 ore.

31 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.