benevento

Lega Pro, il punto sulle squadre campane. 3 i derby di giornata

Il punto sulla quarta giornata di ritorno del gruppo c di Lega Pro. Tre derby in programma, Salernitana e Benevento continuano la corsa in vetta.

A Benevento, la capolista riesce ad avere la meglio soltanto su rigore, parato e successivamente ribattuto in rete, sul volenteroso e mai domo Savoia che ce l’ha messa davvero tutta per uscire con un risultato favorevole in quello che si preannunciava come un match dal pronostico apparentemente chiuso, ma si sa i derby nascondono sempre più di un’insidia ed anche questa volta a momenti ci scappa la sorpresa. Ad ogni modo i ragazzi di Papagni escono a testa alta da quest’incontro, con l’autostima che cresce sempre più, dall’altra parte gli stregoni conquistano altri tre importantissimi punti e continuano a proseguire quasi a braccetto con la Salernitana la corsa al vertice del gruppo c di Lega Pro.

Soffre ma vince la Salernitana.

I granata di patron Lotito, da parte loro, soffrono le pene dell’inferno ad Aversa, campo sempre ostico, ma alla fine riescono a portare a casa tre punti pesantissimi, adesso la Salernitana è attesa da due turni interni e se saprà approfittare del calendario, potrebbe anche puntare a scavalcare i giallorossi di Brini in testa al gruppo c di Lega Pro. Per quanto riguarda i normanni, altra gara sfortunata, contestata anche la direzione del direttore di gara ma alla fine della fiera quello che contano sono i punti e siccome anche in questa occasione si è rimasti con un pugno di mosche in mano, ed il tempo comincia a stringere, da questo momento in poi bisogna cominciare a vincere qualche gara altrimenti tutto diventa irrimediabilmente più difficile.

La Juve Stabia batte la Casertana.

Il terzo ed ultimo derby si è giocato a Castellamare di Stabia ed ha messo di fronte Juve Stabia e Casertana con le vespe di Pancaro che grazie ad un gol di Jidayi in apertura di match hanno portato a casa una vittoria che vale doppio in quanto ottenuta in uno scontro diretto, sconfitta che non è andata giù al presidente dei falchetti Lombardi che ha mandato già in serata la squadra in ritiro punitivo anche per preparare al meglio l’incontro di mercoledi in Coppa Italia, gara non spettacolare quella del “Menti” con la Juve Stabia che dopo il gol ha cercato di contenere gli attacchi di una Casertana che è andata vicinissimo al pari solo con il terzino Bianco che con un bel sinistro da appena dentro l’area ha mandato la palla a stamparsi sul palo, poi non molto di più con le punte Diakitè e Cisse praticamente impalpabili, dall’altra parte continua la bella favola dei gialloblù che alla vigilia del campionato non godevano certo dei favori del pronostico, se continueranno a giocare con questa spensieratezza probabilmente riusciranno a giocarsi le proprie carte fino alla fine. Bel pareggio dell’Ischia di Maurizi in quel di Lamezia Terme, dopo tre sconfitte consecutive, era tassativo muovere la classifica, missione compiuta, ma così come per Savoia ed Aversa , adesso bisogna giocare anche e soprattutto per i tre punti, specie negli incontri interni.

Pareggio anche per la Paganese, in casa contro la Lupa Roma, i biancoblù si trovano in una posizione di classifica abbastanza tranquilla per cui il mezzo passo falso è stato metabolizzato abbastanza serenamente, è chiaro che però servirà ancora qualche vittoria per raggiungere l’obiettivo stagionale della società e cioè salvarsi evitando i play out.

Antonio Foglia Manzillo