reggia di caserta

La Reggia di Caserta nel giorno di Pasquetta: seimila ingressi in poche ore

Lunghe file all’esterno della Reggia di Caserta per l’apertura del Parco Reale dopo 25 anni nel Lunedì in Albis. Alle 12.50 erano seimila gli ingressi

Lunghe file all’esterno della Reggia di Caserta per l’apertura del Parco Reale, la prima volta dopo 25 anni in un Lunedì in Albis. Alle 12.50 erano seimila gli ingressi, moltissime le famiglie provenienti da tutta Italia e dall’estero, dalla Svizzera, dalla Spagna; a causa dell’alto numero di prenotazioni on line il sito della Reggia è andato in tilt.

 

Alla Reggia di Caserta attesa di almeno due ore

Scarse le lamentele dei visitatori in coda nonostante l’attesa media di almeno due ore. Da 25 anni la Reggia era chiusa nel giorno di Pasquetta, per evitare gli atti vandalici verificatisi quando l’ingresso era libero e poco controllato. Quest’anno invece il direttore Mauro Felicori ha deciso di tenere aperti i cancelli, a pagamento come in tutti gli altri giorni. Serrati ma discreti i controlli delle forze dell’ordine, presenti con oltre 50 unità tra l’interno e l’esterno del Palazzo Reale patrimonio dell’Unesco.