sabato, Ottobre 1, 2022
HomeEventiLa notte dei Tributi Antonio Landieri

La notte dei Tributi Antonio Landieri

La notte dei Tributi “Antonio Landieri”

Si è tenuta mercoledì 24 febbraio 2016 la notte dei tributi Antonio Landieri che ha riempito di persone l’Auditorium di Scampia.
Con l’immenso spirito e la voglia di restituire dignità a chi si è visto strappare un proprio caro in modo violento e improvviso da quella che purtroppo è la piovra del nostro paese la criminalità organizzata.
Antonio è stato uno delle tante vittime innocenti della camorra ucciso durante gli anni della faida di Scampia, il 6 novembre del 2004.
Oggi a lui è intitolato lo sportello anticamorra all’interno della sede dell’VIII municipalità di Napoli.
Sportello fortemente voluto anche dal presidente Angelo Pisani.
Lo scopo dell’evento é quello di far conoscere a tutte le persone questa grande realtà rendendo capìbile che è possibile denunciare i soprusi della camorra ed è  possibile vivere una città ed un’esistenza libera con una condotta non Omertosa. A condurre la serata la giornalista televisiva Katia Vitale.
Per la kermess tante le Cover-band e tribùte-band in una sorta di reunion ideata e voluta da Stefania Landieri sorella di Antonio e Luigi Concilio, responsabile dello Sportello,  supportati dagli assessori Claudio Ferrara e Vincenzo De Pompeis  con il patrocinio del presidente dell’VIII Municipalità l’avvocato Angelo Pisani.
Presente e partecipe l’assessore alle politiche giovanili Alessandra Clemente , che perse la madre Silvia Ruotolo, all’età di 10 anni per un proiettile vagante durante una sparatoria tra clan avversari nel quartiere Vomero.
La serata non è stata soltanto di musica live e di premi ai musicisti che attraverso le loro note professano pace e legalità dando speranza a chi li segue, ma anche di riconoscimenti culturali denominati “Premio Sportello Anticamorra Antonio Landieri”, che sono stati assegnati a personaggi appartenenti al mondo, sì della musica e della cultura, ma anche giornalistici.
Tra i premiati il Premio speciale “Napoletano Doc “al cantautore Antonio De Carmine, all’attrice e cantante Anna Capasso testimonial dell’Unicef, ed il premio per il giornalismo musicale a Michelangelo Iossa.
Premio speciale per il giornalismo televisivo ad Antonello Perillo caporedattore del Tg3 Campania, per l’impegno quotidiano nel trasmettere fatti e vicende della regione, il premio giornalismo sportivo a Raffaele Auriemma e sempre nell’ambito del giornalistico televisivo a Nello Mazzone del VG 21 e Marco Gargiulo tra i fondatori di VideoInformazione.
Nell’ambito del giornalismo cartaceo sono stati premiati Valeria Bellocchio del quotidiano Roma, Giuliana Covella del quotidiano Metropolis ed Antonio Folle, giovane e promettente penna del Roma.
Per il giornalismo on-line sono stati premiati Anna Copertino di Roadtv Italia Webtv e Marco Perillo per il mattino on-line.
Premio anche alla testata di periferia Periferiamo News fondata da Luca Saulino.
Per il giornalismo d’azione e reportage è stato premiato Nicola Baldieri,
Premiati anche all’ex procuratore della Repubblica di Napoli Giovandomenico Lepore, che dal pensionamento si è reso più che mai attivo sul territorio di Scampia, ed il
Magistrato aversano Nicola Graziano.
Tra gli interventi molto toccante è stato quello di Francesco Clemente, figlio di Silvia Ruotolo, molto impegnato con l’Associazione Libera, cha ricevuto il premio per l’impegno e senso della legalità.
Le sue parole colme di emozione hanno manifestato il suo sdegno e chiesto a tutti i presenti di lottare affinché ci sia una società più civile e meno omertosa, al fine di non allungare la già troppa lunga lista di vittime innocenti di criminalità.

Anna Copertino
Anna Copertino
Napoletana Doc, classe 66. Giornalista. Amo i colori della musica ed il profumo dei libri. Cuore pulsante di Road Tv Italia, in cui mi lancio prima per volontà "fraterna" poi mia. Mi "sporco le mani nel modo giusto", scrivendo di legalità.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI