lunedì, Luglio 15, 2024
HomePoliticaIl Giro d’Italia torna a Napoli, firmato protocollo d'Intesa in Città Metropolitana

Il Giro d’Italia torna a Napoli, firmato protocollo d’Intesa in Città Metropolitana

Il prossimo 11 maggio una nuova tappa del Giro d’Italia partirà da Napoli, fino ad attraversare la Costiera sorrentina e l’area vesuviana.

“Una nuova tappa del Giro d’Italia che parte da Napoli, ritorna a Napoli, ma fa uno straordinario giro per tutta l’area della Costiera sorrentina, dell’area vesuviana. Lo sport è uno straordinario strumento di promozione sia culturale che turistica dei nostri territori”. Così il sindaco metropolitano di Napoli, Gaetano Manfredi, a margine della firma, ieri, nella sede di piazza Matteotti, del protocollo d’intesa che stabilisce i ruoli e i rapporti che la Città metropolitana, il Comune di Napoli e gli altri Comuni che saranno attraversati dalla Corsa rosa dovranno svolgere per la migliore riuscita del programma che vedrà i corridori, l’11 maggio, partire dal capoluogo, attraversare l’area interna del Vesuvio fino a Pompei e alla sua area archeologica, poi salire sul Valico di Chiunzi per planare su Ravello e Amalfi per raggiungere successivamente Positano, Sorrento e risalire la penisola sorrentina e la fascia vesuviana costiera per giungere nuovamente a Napoli, dove i corridori si sfideranno per la vittoria.

A firmare il documento Manfredi e i sindaci dei Comuni di Boscoreale, Castellammare di Stabia, Cercola, Ercolano, Massa Lubrense, Meta, Ottaviano, Piano di Sorrento, Pollena Trocchia, Pompei, Portici, San Giorgio a Cremano, San Giuseppe Vesuviano, Sant’Agnello, Sant’Anastasia, Sant’Antonio Abate, Somma Vesuviana, Sorrento, Terzigno, Torre Annunziata, Torre del Greco e Vico Equense. All’evento sono intervenuti anche il Consigliere metropolitano delegato a Sport, Giovani ed Eventi, Sergio Colella, e, in collegamento, i responsabili di RCS Sport, organizzatrice del Giro.

“La Città metropolitana – ha aggiunto il sindaco – è regista di questa operazione e la sostiene economicamente con tutti i sindaci della zona”. In virtù dell’intesa, la Città metropolitana ha assunto l’impegno di coprire economicamente le spese necessarie per ospitare la tappa – pari a 244mila euro, già stanziati – e a dare il più ampio risalto alla manifestazione ciclistica attraverso i propri canali social e il portale istituzionale, dove verrà allestita una apposita sezione, acquisendo anche materiali di comunicazione dai comuni interessati al fine di diffondere un’immagine coordinata dell’area metropolitana tutta.

L’ente di piazza Matteotti si è impegnato, altresì, a impiegare il corpo di polizia metropolitana per le attività di supporto e a intervenire nei tratti stradali di propria competenza per tutte le attività manutentive e di controllo richieste dall’organizzazione della manifestazione ciclistica.

La Città metropolitana ha già stanziato, infatti, 11 milioni di euro per la sistemazione delle strade del comune di Napoli e degli altri comuni che saranno attraversate dal Giro. Il Comune di Napoli ha assunto il ruolo di capofila, per cui si occuperà di tutti gli aspetti amministrativi con RCS Sport. Il capoluogo parteciperà, inoltre, alla promozione dell’evento insieme agli altri Comuni, che hanno assunto su di sé, dal canto loro, tutti gli oneri di competenza territoriale derivanti dalla manifestazione.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI