Fuorigrotta, pretendono 3mila euro da imprenditore per i “disagi” durante i lavori nel palazzo: arrestati

Il titolare della ditta che aveva in appalto l’installazione di un ascensore nel condominio era stato avvicinato dai due e minacciato per presunti “disagi” arrecati durante i lavori.

I carabinieri di Bagnoli hanno arrestato per concorso in estorsione M.P., 60 anni e F.E. 42 anni, entrambi del quartiere Fuorigrotta. Il titolare della ditta che aveva in appalto l’installazione di un ascensore nel condominio dello stesso M.P., e’ stato avvicinato dai due e minacciato. Se non avesse consegnato loro 3mila euro per i “disagi” arrecati durante i lavori, avrebbero danneggiato le attrezzature utilizzate in cantiere.

La vittima non ha ceduto e ha denunciato tutto ai Carabinieri che hanno organizzato un servizio di appostamento per cogliere in flagranza la consegna della somma pretesa sotto ricatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.