domenica, Marzo 3, 2024
HomeCronacaA Forcella si prepara la festa scudetto puntando sulla cultura e il...

A Forcella si prepara la festa scudetto puntando sulla cultura e il senso civico

La festa scudetto si prevede porterà a Forcella migliaia di cittadini e turisti a visitare il quartiere già tutto addobbato a festa.

Da oggi campeggia sulle strade di Forcella uno striscione diverso dagli altri, realizzato dall’associazione Annalisa Durante e intitolato “Napoli nella storia”, che si prefigge di lanciare un messaggio educativo fondato sulla cultura e sul senso civico. Lo striscione, lungo 13 metri, raffigura il tricolore all’interno di libri che vengono fuori dalla bocca festosa del Vesuvio inondando l’intero golfo partenopeo.

Bambini altrettanto festosi navigano su un’imbarcazione a forma di grande libro, riportante le scritte “Lo sport è cultura”, “La cultura salva le anime”. La Biblioteca Annalisa Durante ha deciso, quindi, di far riflettere l’intera comunità sul valore da dare all’atteso scudetto, invitando a vivere l’evento in modo responsabile, da far passare alla storia come festa celebrata in maniera civile, senza incidenti o eccessi di altro tipo.

La festa scudetto si prevede, infatti, porterà a Forcella migliaia di cittadini e turisti a visitare il quartiere, già tutto addobbato a festa, con l’azzurro che riempie i vicoli e le case dei suoi abitanti, legati in modo particolare al ricordo dell’ultimo scudetto del ’90 e all’incontro, spesso casuale, che si faceva a Forcella con il grande Maradona.

Lo striscione è stato disegnato da una giovane volontaria del servizio civile della UIL Campania, Gaia Noboa, partecipante alle attività di cineforum promosse dall’organizzazione sindacale in collaborazione con l’associazione Annalisa Durante. La giovane Gaia ha saputo cogliere negli occhi di Giannino Durante e del presidente dell’associazione Giuseppe Perna il messaggio educativo e culturale da condividere con gli abitanti di Forcella per partecipare alla festa scudetto.

Ad accompagnare l’inaugurazione dello striscione è risultato presente, tra gli altri, l’assessore alla legalità e all’immigrazione della Regione Campania Mario Morcone, intervenuto alla proiezione del film “Fuocoammare” e al conseguente dibattito con i giovani studenti del territorio, insieme alla ricercatrice Rosa Gatti del Dipartimento di Scienze Politiche della Federico II e della rappresentante del Dipartimento Immigrazione della UIL nazionale Francesca Cantini.

Al termine della cineforum e dell’inaugurazione dello striscione le associazioni Annalisa Durante, Legambiente Parco Letterario Vesuvio, L’Altra Napoli, Samb e Diop e Fa.Re. Comunità, insieme ai commercianti dell’associazione A’ Forcella e della Comunità Slowfood Forcella, si sono incontrati con l’assessore alle attività produttive, commercio e turismo della Municipalità 2 Lorenzo Iorio, per ragionare sulle iniziative da mettere in campo volte ad offrire ai visitatori del quartiere Forcella un’esperienza di visita organizzata, fatta di calore, cordialità, cultura e rispetto.

In particolare, i partecipanti all’incontro hanno convenuto di mettere in campo un “passaparola” tra gli abitanti invitandoli a controllare l’euforia entro i limiti della decenza, a non utilizzare motorini ed altri mezzi di locomozione durante i festeggiamenti, ad evitare fuochi ed altre modalità che possano generare rischi per la sicurezza della popolazione. Su questo, l’assessore Iorio ha condiviso la scelta di promuovere un’azione sperimentale di pedonalizzazione.

Allo stesso tempo, le associazioni e i commercianti agiranno sul piano culturale, appronteranno un programma di festeggiamenti che punteranno sulla lettura, sulla musica, su visite guidate ai monumenti, su laboratori di cucina partecipata e su eventi artistici e culturali che promuoveranno il valore educativo dello sport, tra i quali la presentazione del libro “Maradò. Viaggio emozionale nella Napoli di Maradona”, di Anna Copertino, che si terrà alla Biblioteca Durante il 31 maggio alle ore 17 con ospiti di eccezione, proprio qualche giorno prima dell’ultima partita di campionato con cui la squadra campione d’Italia saluterà i suoi tifosi.

I presenti si sono dichiarati entusiasti di ultimare il programma dei festeggiamenti con la presentazione di un libro su Maradona, divenuto un idolo per Forcella e per l’intera città.

Giuseppe Perna, presidente dell’APS Annalisa Durante, ha dichiarato: “Forcella fino a poco tempo fa era un rione emarginato ed escluso dai flussi turistici cittadini. Grazie al lungo impegno educativo e culturale che stiamo portando avanti con tenacia, anche attraverso la promozione dell’APP “ZONA NTL” – Napoli, Turismo e Legalità e con le iniziative in rete con altre associazioni, stiamo elevando il senso di appartenenza e di responsabilità della comunità, sta crescendo la conoscenza di Forcella, Maddalena e Capuana e si sta compiendo quel processo di rigenerazione del quartiere che da tempo attendevamo”.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI