sabato, Agosto 13, 2022
HomeCronacaL’Eurovision Song Contest 2023 non si terrà più in Ucraina

L’Eurovision Song Contest 2023 non si terrà più in Ucraina

Sarà il Regno Unito secondo classificato all’edizione del 2022, e non l’Ucraina vincitrice, a ospitare l’Eurovision 2023, festival europeo della canzone ed evento televisivo consacrato quest’anno.

L’Eurovision Song Contest 2023 non sarà in Ucraina ma a sostegno dell’Ucraina“. Con queste parole è stata ufficializzato l’accordo raggiunto tra l’European Broadcasting Union – ente promotore dell’Eurovision – e l’emittente televisiva vincitrice di quest’anno, l’ucraina UA:PBC.

Nonostante le già palesate condizioni di sicurezza che parevano non essere garantite per ospitare l’edizione di maggio 2023, Kiev si era opposta a qualunque spostamento o modifica salvo poi cedere alla realtà dei fatti. Per questo Kiev ha accettato che sia il Regno Unito a ospitare l’evento in una delle città britanniche, in considerazione del fatto che il Regno Unito si è classificato secondo all’Eurovision song contest 2022 ma soprattutto i rapporti tra i due paesi, oggi più che mai, sono ottimi. Ma l’Ucraina in qualità di vincitrice  si qualificherà automaticamente per la Grand Final insieme allo stesso Regno Unito, piazzatosi al secondo posto nell’edizione di quest’anno svoltasi a Torino.

Siamo grati ai nostri partner della BBC per averci mostrato solidarietà. Sono fiducioso che insieme saremo in grado di aggiungere lo spirito ucraino a questo evento e unire ancora una volta l’intera Europa attorno ai nostri valori comuni di pace, sostegno, celebrazione della diversità e del talento“, ha dichiarato Mykola Chernotytskyi, capo del consiglio di amministrazione di UA:PBC.

Non è la prima volta che il Regno Unito si presta ad ospitare lo show per conto di altri paesi vincitori.La BBC ha assunto incarichi di hosting per altri paesi vincitori in quattro precedenti occasioni. Continuando in questa tradizione di solidarietà, sappiamo che il Contest del prossimo anno metterà in mostra la creatività e l’abilità di una delle emittenti pubbliche più esperte d’Europa, assicurando al contempo che i vincitori di quest’anno, l’Ucraina, siano celebrati e rappresentati durante l’evento“, ha dichiarato Martin Österdahl, supervisore esecutivo dell’Eurovision Song Contest. 

 

di: Luigi Casaretta

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI