giovedì, Giugno 24, 2021
HomeFocusDe Luca: "Massimo in 24 mesi risaniamo sistema trasporti"

De Luca: “Massimo in 24 mesi risaniamo sistema trasporti”

È un piano articolato e ambizioso quello della giunta della Campania per risanare e rilanciare il sistema di trasporti regionale. Un piano, ha spiegato in conferenza stampa il presidente Vincenzo De Luca, che “contiamo di realizzare nell’arco di un anno e mezzo, massimo due anni, di fronte al disastro ereditato dalla precedente amministrazione”.

 

De Luca traccia un quadro davvero nero per quanto riguarda il sistema trasporti della Campania

Il quadro che De Luca traccia su quanto ereditato è davvero nero con tagli nel settore a fronte di incremento a livello nazionale, contenziosi pesanti verso imprese creditrici, gare “cervellotiche” che sono state annullate, debiti in capo all’Eav (ente regionale che sovraintende il sistema), carenza di mezzi. Un insieme di circostanze che il presidente definisce “autentico disastro come verificano ogni giorno i cittadini“.

Di fronte a ciò l’esecutivo e lo stesso Eav – guidato da Umberto De Gregorio, uno degli uomini chiave della campagna elettorale di De Luca – hanno stilato un programma di rilancio e rinnovamento su ogni fronte del comparto. Ma è d’obbligo un ammonimento che il presidente rivolge direttamente ai laboratori delle aziende coinvolte: “intendo agire con ragionevolezza cercando una forma di collaborazione con le imprese e con le organizzazioni sindacali. Il nostro obiettivo è quello di avere un trasporto pubblico efficiente nell’ambito di un complessivo risanamento dei conti. Per fare questo chiederemo sacrifici. Lo chiederemo senza imbarazzo perché ciò che conta è salvare le aziende e tutti i posti di lavoro. Vorrà dire che bisognerà lavorare un po’ di più e guadagnare un po’ di meno”.

De Luca: "Massimo in 24 mesi risaniamo sistema trasporti"
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI