Danimarca-Italia 2-2: azzurri avanti con Osvaldo, poi ribalta tutto Bendtner. Aquilani impatta al 91°

L’Italia pareggia a Copenaghen nel penultimo impegno delle qualificazioni mondiali. Al gol di Osvaldo risponde uno scatenato Bendtner con una doppietta. Il pareggio arriva nei minuti di recupero con Aquilani

di Francesco Monaco

A Copenaghen l’Italia di Prandelli pareggia con la Danimarca 2-2,rimanendo imbattuta nel girone e salvando il posto tra le teste di serie al prossimo sorteggio mondiale. Al vantaggio di Osvaldo risponde la doppietta di Bendtner. Aquilani pareggia al 91°.

Gli azzurri, orfani di Pirlo e Balotelli, imbrigliano bene i danesi e con Osvaldo si rendono spesso pericolosi dalle parti di Andersen. Proprio l’ex romanista trova il gol del vantaggio al 27°, raccogliendo un lancio di Thiago Motta e infilando il portiere danese dopo aver superato Agger con uno stop a seguire.

La Danimarca accusa il colpo, ma sul finire del primo tempo trova la forza di reagire e con Bendtner impatta il risultato. L’attaccante ex Juve colpisce il pallone di testa su un cross di  Krohn-Dehli e buca Buffon.

I padroni di casa iniziano a crederci maggiormente e vanno più volte vicini al vantaggio nella ripresa. L’Italia va in difficoltà e rischia sugli affondi dei danesi, che colgono i pali di Buffon due volte: la prima con Eriksen su punizione e la seconda con un tiro di Bjelland dagli sviluppi di un calcio d’angolo. Bravo il numero uno azzurro in quell’occasione a salvare sulla possibile ribattuta di Bendtner.

La Danimarca riesce però a ribaltare il risultato punendo gli azzurri ancora con Bendtner, ancora di testa e ancora su cross di Krohn-Dehli. A questo punto l’Italia si getta all’arrembaggio e riesce in extremis a salvare l’imbattibilità con il gol di Aquilani al 91°. Il milanista è fortunato a deviare un tiro di Osvaldo e a spiazzare Andersen.

Ora per gli azzurri l‘ultimo impegno sarà contro l’Armenia il prossimo 15 ottobre al San Paolo di Napoli.

11 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.