mercoledì, Giugno 29, 2022
HomeCulturaDa de Giovanni a Lucarelli, a Napoli arriva il Festival del Giallo

Da de Giovanni a Lucarelli, a Napoli arriva il Festival del Giallo

Tutti i dettagli del Festival del Giallo che sarà ospitato nelle sale del consolato francese Grenoble, a Napoli, dal 9 al 12 giugno.

“Oggi sono 70 i giallisti napoletani che scrivono per grandi case editrici. E’ arrivato il momento di celebrare questa stagione e per questo siamo scesi in campo per il primo Festival del Giallo di Napoli, che per quattro giorni porterà oltre 50 scrittori da tutta Italia al Grenoble, per dialogare con loro”.

Così Ciro Sabatino, ideatore e organizzatore, insieme alla libreria Iocisto, della manifestazione partenopea che si svolgerà dal 9 al 12 giugno, annuncia i dettagli del festival che sarà ospitato nelle sale del consolato francese Grenoble. “Ringrazio Sabatino e la squadra – spiega il console francese Laurent Burin des Roziers – per aver lavorato e lanciato l’idea di questo festival. Nella storia recente di Napoli il Grenoble ha ospitato le prime edizioni di festival che hanno poi avuto grande successo, dal Comicon, all’Arte Cinema, al Napoli Film Festival”.

Tra i protagonisti l’italo-francese François Morlupi, in un Festival che ospita il meglio dei romanzieri gialli di oggi a partire da Maurizio de Giovanni, presidente onorario della rassegna. Ma sulla terrazza del Grenoble ci saranno anche Carlo Lucarelli, Giancarlo De Cataldo, Cristina Cassar Scalia, Mariolina Venezia, Franco Forte, Luca Crodi, Romano De Marco, e anche i grandi giallisti napoletani di oggi, oltre a de Giovanni, come Sara Binotti e Diego Lama.

“Abbiamo avuto una risposta di entusiasmo dagli scrittori da tutta Italia – spiega Sabatino – ma anche da colleghi spagnoli di grande esperienza che verranno come Angel de la Calle, direttore della Semana Negra di Gijon, e dal Festival Dora Nera di Torino che si gemellerà con noi”. Oltre agli scrittori (programma completo su gialli.it) il Festival del Giallo ospiterà una mostra su Sherlock Holmes e una delle tavole del commissario Ricciardi con i disegni concessi dalla Bonelli.

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI