domenica, Agosto 14, 2022
HomeAttualitàCrazy Pizza senza acqua, Briatore costretto a chiudere: "Terzo mondo"

Crazy Pizza senza acqua, Briatore costretto a chiudere: “Terzo mondo”

Flavio Briatore è stato costretto a chiudere per un giorno il Crazy Pizza di via Veneto, a Roma per mancanza d’acqua: l’ira del manager.

Flavio Briatore costretto a chiudere per un giorno il Crazy Pizza di via Veneto, a Roma. Il motivo? La mancanza d’acqua. A raccontarlo è stato lo stesso manager via social, attraverso una serie di storie su Instagram. Dopo essersi scusato con i suoi clienti per l’inconveniente, Briatore ha raccontato quanto accaduto: “Abbiamo avvertito l’Acea alle 14, ma non si è mosso niente fino alle sette di sera. Nel condominio non c’era assolutamente acqua, non ci hanno detto neanche se era possibile ripristinare o no il servizio e a quel punto abbiamo dovuto chiudere”. “Mi scuso con tutti voi che avevate prenotato, ieri sera eravamo al completo e abbiamo dovuto chiamare tutti i clienti”, ha detto ancora, aggiungendo che “senza acqua, sono arrivati con autobotti, una cosa da terzo mondo”.

“Comunque è incredibile – ha detto ancora – A Roma chiudono un’attività commerciale per mancanza d’acqua. Non me lo sarei mai aspettato”.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI