giovedì, Maggio 19, 2022
HomePoliticaCovid, De Luca: "Preoccupato per Pasqua, resta obbligatorio l'uso della mascherina all'aperto"

Covid, De Luca: “Preoccupato per Pasqua, resta obbligatorio l’uso della mascherina all’aperto”

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, risponde a una domanda sulle imminenti feste pasquali e il pericolo Covid

“Sono molto preoccupato e credo che debbano essere preoccupati più di me i cittadini”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, rispondendo a una domanda sulle imminenti feste pasquali e il pericolo Covid a margine di una conferenza stampa sulla sanità a Palazzo Santa Lucia.

“Vediamo di capirci. Qui non abbiamo bisogno di avere leggi nazionali o ordinanze nazionali. In Campania, e in particolare nell’area metropolitana, – ha ricordato il governatore – l’uso della mascherina è obbligatorio comunque perché abbiamo una tale densità abitatitiva che, per una ragione elementare di prudenza, è bene avere l’uso della mascherina”.

LEGGI ANCHE: Pasqua a Puteoli Sacra, tra opere d’arte e prelibatezze

De Luca ha poi aggiunto: “Siamo ormai oltre gli 80mila contagi, abbiamo centinaia di positivi intorno a noi. Ora il dato importante è che abbiamo meno ricoveri in terapia intensiva, quindi, anche chi viene contagiato regge il contagio in maniera accettabile però cominciamo ad avere problemi nei reparti ordinari perché abbiamo pochi ricoveri in terapia intensiva, ma nei reparti ordinari continuiamo a non scendere e questo complica l’assistenza per i malati non Covid. Questo è il problema che rimane aperto”.

Il presidente ha poi rivolto un appello ai campani: “Per cortesia, allora, manteniamo l’uso della mascherina quando andiamo a fare la movida, non certo quando mangiamo la pastiera. Lo dico ai ragazzi alle ragazze, quando si entra e si esce da scuola. E’ un piccolo sacrificio ma è prezioso per evitare il contagio”.

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI