giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeAttualitàConcorso di idee per riqualificare il ponte di via San Giacomo dei...

Concorso di idee per riqualificare il ponte di via San Giacomo dei Capri

Il concorso di idee mette in palio 10.500 euro da destinare a progettisti che sappiano pensare una soluzione innovativa, verde, e sostenibile

Un concorso internazionale di idee per rispondere alla sfida di ripensare il Ponte di via San Giacomo dei Capri a Napoli, grande infrastruttura incompiuta che giace abbandonata e degradata da quarant’anni. L’associazione Napoli Creativa, in partenariato con Premio GreenCare, dà il via all’ottava edizione del Premio La Convivialità Urbana e si rivolge a gruppi di progettazione multidisciplinari con l’obiettivo di divulgare e promuovere un approccio partecipato nel campo della progettazione urbana.

La sfida quest’anno è progettare un giardino da restituire alla fruizione dei cittadini per una rinnovata socialità, ma anche rendere natura un pezzo di città, ricostruendo un habitat che consenta alla fauna selvatica di riprodursi, con la creazione di un nuovo ecosistema urbano.

LEGGI ANCHE: Just Eat, Pizzeria Porzio di Napoli tra vincitori Best Restaurant Awards

Il concorso di idee mette in palio 10.500 euro da destinare a progettisti che sappiano pensare una soluzione innovativa, verde, e sostenibile. Ci sarà tempo fino al 3 maggio 2022 per presentare i progetti che saranno valutati da una giuria di prestigio, formata da docenti universitari, architetti e professionisti di fama internazionale, tra questi Manuel Ruisanchez, docente Università Politécnica della Catalogna e Javier Arpa Fernandez, curator of public Programs, Faculty of Architecture and the Built Environment TU Delft.

Le migliori proposte del concorso saranno poi esposte al PAN (Palazzo delle Arti Napoli) dal 14 al 16 giugno e votate anche dai cittadini. Tutti i progetti saranno messi a disposizione dell’amministrazione locale, che potrebbe recepirli seguendo il modello di altre città (Parigi, New York) nelle quali le sopraelevate urbane abbandonate sono state trasformate in parchi pubblici.

Giovedì 17 marzo, nella sede dell’ANCE Napoli, alle ore 10.30, in piazza dei Martiri, l’assessore all’Urbanistica del Comune di Napoli Laura Lieto, l’ingegnere Angelo Lancellotti Ance Napoli, i componenti del Comitato scientifico con le presidenti delle Associazioni promotrici del concorso daranno vita ad un dibattito sui temi dell’urbanistica e dell’architettura partecipata.

Il ponte di via San Giacomo dei Capri si trova all’Arenella, tra il Rione Alto e il Vomero: duemila metri quadrati che si allungano per 140 metri lineari tra i palazzi della Quinta Municipalità, zona della città con un’importante densità abitativa.

L’idea della riqualificazione della struttura è nata durante il lockdown 2020 da una cittadina, Marianna Mastropietro, che ha avviato una campagna di sensibilizzazione sui social per la creazione di uno spazio verde in quella lunga striscia d’asfalto, pensata come “bretella” della tangenziale, che giace interrotta dal 1982. La sua volontà è stata intercettata da Grazia Torre, presidente di Napoli Creativa e fondatrice del Premio La Convivialità Urbana e da Benedetta de Falco, presidente di Premio GreenCare.

Il Concorso ha il patrocinio morale di Regione Campania, Comune di Napoli, Ordine degli Architetti di Napoli e Provincia, Ordine degli Ingegneri di Napoli, Ordine degli Psicologi della Campania, DIARC – Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Associazione Napoletana Costruttori Edili – ANCE Campania, Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio, FAI Campania, Fondazione Benetton Studi Ricerche, Fondazione Walton – Giardini La Mortella, Associazione Parchi e Giardini d’Italia – APGI.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI