Charlie Hebdo a Napoli: tutte le copie esaurite nelle edicole

Charlie Hebdo a Napoli: tutte le copie esaurite nelle edicole

Sono pochissime le copie del giornale Charlie Hebdo a Napoli e subito sono andate esaurite già in prima mattinata. Ora sono introvabili

Copie di Charlie Hebdo sono state distribuite anche a Napoli, ma in pochissime copie. Gli edicolanti del centro già lamentano il fatto di aver esaurito tutte le copie disponibili del giornale francese e che, dalle prime ore del mattino, sono costretti a respingere le numerosissime richieste dei napoletani. che vorrebbero acquistarne uno.

Charlie Hebdo a Napoli: introvabile

Il nuovo numero di Charlie Hebdo è uscito dopo la strage dello scorso 7 gennaio ed è dedicato proprio alle vittime: in copertina i può vedere Maometto che mostra serio un cartello con su scritto “Je suis Charlie e un titolo che parla da solo, Tout est pardonné, Tutto è perdonato. In Francia la prima copia del giornale uscita subito dopo la tragedia è stata stampata in milioni di copie, mentre qui in Italia è uscita in allegato a il Fatto Quotidiano ma in un numero veramente inadeguato alla richiesta. A Napoli, infatti, è introvabile già dalle prime ore del mattino, ma se si trovassero ulteriori copie sarebbero state vendute e milioni. L’uomo che lavora nell’edicola storica di Piazza dei Martiri dichiara: “Se avessi avuto 100 copie le avrei vendute entro le 10.00 di questa mattina, e invece dalle 8.00 non faccio che dire di averle finite tutte a chiunque vuole comprarne. Ho ricevuto solo 20 copie, sono andate a ruba, nemmeno il tempo di dire buongiorno ed erano già andate via. Se ne avessi avute di più non immagino quante ne avrei vendute, c’è chi ne vuole 5 o 10 copie“. Introvabile.In tutte le edicole del centro di Napoli, CHarlie Hebdo è già introvabile da via dei Mille a Piazza del Plebiscito.

 

Leggi anche: Flash Mob per Charlie Hebdo: Napoli si schiera a favore della libertà di espressione / Tragedia Charlie Hebdo: l’omaggio degli artisti campani (FOTO) /Massacro Charlie Hebdo: ecco come reagisce il mondo / Charlie Hebdo, l’11 settembre del giornalismo francese? / Un napoletano a Parigi: “Ecco come vivo la vicenda Charlie Hebdo” / Je suis Charlie: i napoletani scendono in piazza con un flash mob / Erri De Luca per Charlie Hebdo: “Il mio sberleffo contro chi crede di uccidere l’ironia” / Roberto Saviano per Charlie Hebdo: “Matite in aria!”