Carnevale a Castellammare, guerra di arance e uova marce tra teppisti

Carnevale a Castellammare, guerra di arance e uova marce tra teppisti

Il Carnevale a Castellammare è stato preda di una vera e propria guerriglia tra i teppisti. Centinaia le segnalazioni e una vigilessa è rimasta ferita

Il Carnevale a Castellammare, nella giornata di ieri, è stato preda di una vera e propria guerriglia tra i teppisti. Centinaia, infatti, sono state le segnalazioni alle forze dell’ordine, di cittadini presi di mira da lanci di uova ed arance. E nel corso di uno degli interventi è rimasta persino ferita una vigilessa, quando gli agenti della polizia municipale, guidati dal comandante Antonio Vecchione, sono intervenuti nei pressi del rione “Scanzano”, dov’era in atto un fitto lancio di uova e arance contro veicoli e passanti.

 

Carnevale a Castellammare, nel tentativo di fermare i teppisti è rimasta ferita una vigilessa

L’agente è stata ricoverata presso il pronto soccorso dell’ospedale “San Leonardo”, dove, per alcune contusioni riportate, le sono stati diagnosticati dieci giorni di prognosi. Alla fine quattro giovani sono stati identificati e denunciati a piede libero. Ma non è stato l’unico caso. Infatti, altri teppisti sono stati segnalati nel centro cittadino e nei rioni “Annunziatella”, “San Marco” e “Madonna delle Grazie”. Qui, in particolare, un gruppo di ragazzini ha nascosto all’interno di un contenitore per la raccolta differenziata le arance da lanciare.