domenica, Luglio 3, 2022
HomeAvvocati NewsAversa-Napoli Nord, sindacato forense chiede sospensione e condono sanzioni

Aversa-Napoli Nord, sindacato forense chiede sospensione e condono sanzioni

La dirigenza di Cassa Forense ha messo in atto azioni sanzionatorie massive nei confronti degli iscritti, anche per omessi pagamenti di piccoli importi dei contributi, con l’applicazione di elevatissime sanzioni.

Il Direttivo del SINDACATO FORENSE NAPOLI NORD-ANF

preso atto

dell’avvio da parte della dirigenza di Cassa Forense di azioni sanzionatorie massive nei confronti degli iscritti, anche per omessi pagamenti di piccoli importi dei contributi, ovvero per il ritardo di soli pochi giorni rispetto alle scadenze previste, con l’applicazione di elevatissime sanzioni;

ritenuto

che tale iniziativa è inopportuna in questo momento di grave crisi economica anche per la crisi pandemica che ha ridotto le occasioni di lavoro ed i redditi degli avvocati negli ultimi due anni;

che sono ingiustificate ed eccessive le sanzioni attualmente previste anche per errori formali o violazioni che non incidono sulla solidità finanziaria dell’Ente;

che non si giustifica la previsione di poter rateizzare i debiti contributivi per periodi troppo limitati ed addirittura inferiori a quelli già previsti per i debiti iscritti a ruolo presso l’Agenzia delle Entrate e Riscossione;

che non si giustifica l’applicazione di interessi di mora altissimianche rispetto agli attuali tassi di mercato, costituendo essi una ulteriore sanzione per chi, pur in difficoltà, cerca di adempiere con la rateizzazione dei versamenti;

si fa portavoce

del coro di proteste di tutta l’avvocatura di base e più giovane, più colpita dal periodo di crisi, per la mancata vicinanza di CASSA FORENSE alle esigenze della Classe forense, stigmatizzando il mancato intervento preventivo dei delegati territoriali.

Chiede

che CASSA FORENSE

1) sospenda immediatamente le azioni sanzionatorie;

2) preveda la possibilità di un condono per le sanzioni;

3) riduca le sanzioni attualmente previste, soprattutto per le violazioni formali e quelle sanate;

4) aumenti i termini di pagamento in forma dilazionata ad almeno cinque anni e applichi tassi di mora non superiori agli interessi legali in vigore.

 

 Il Segretario

Avv. Clorinda Maisto

 

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI