domenica, Luglio 3, 2022
HomePoliticaRipristino assistenza e cure oncologiche in Campania, la petizione

Ripristino assistenza e cure oncologiche in Campania, la petizione

Al presidente del Consiglio regionale della Campania è stata consegnata la petizione e le oltre 80 mila firme raccolte

Il presidente del Consiglio regionale della Campania, Gennaro Oliviero, alla presenza della vice presidente, Loredana Raia, del presidente della V commissione consiliare permanente Sanità, Vincenzo Alaia e della presidente della VI commissione consiliare permanente Politiche Sociali, Bruna Fiola, ha incontrato una delegazione dei sottoscrittori la petizione per il ripristino delle cure per malati oncologici e cronici rappresentati da Manuela Dell’Unto e Teresa Tartaglione.

“Il Consiglio regionale non abbandonerà questi malati e garantisco il massimo impegno – ha dichiarato Oliviero – le loro istanze sono condivisibili e già sono state raccolte nella mozione n. 143/ 4 XI Legislatura dello scorso 12 aprile, votata all’unanimità dal Consiglio regionale nella seduta del 3 maggio scorso”.

LEGGI ANCHE: Emergency aderisce alle manifestazioni di Napoli e Caserta per la Giornata del rifugiato

I sottoscrittori della petizione hanno evidenziato come a seguito della delibera della giunta regionale n. 599 del 28.12.2021, che ha fissato per il 2022 i volumi massimi di prestazioni e i correlati limiti di spesa alle strutture sanitarie private accreditate per l’assistenza specialistica ambulatoriale, “sono insorti seri pregiudizi per la salute dei cittadini ed in particolare di quelli in terapia. L’incapienza dei tetti di spesa fissati ed il precoce esaurimento dei budget, comporta che, chi ha difficolta economiche ed è impegnato nella quotidiana sfida con la malattia, è costretto a caricarsi gli aggiuntivi oneri economici o a rinunciare a screening e cure”.

Alaia e Fiola, preso atto di quanto esposto, hanno disposto “l’attivazione di una commissione congiunta ed un’audizione delle parti”. Al presidente Oliviero è stata consegnata la petizione e le oltre 80 mila firme raccolte, in poche settimane e in tutta la regione, “a conferma della rilevanza della problematica e delle emergenze sociali e sanitarie nate con il provvedimento di bilancio”.

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI