Arrestato Emiliano Zapata Misso: aveva 4 molotov in casa

Finisce in manette, con l’accusa di aver nascosto in casa quattro molotov, Emiliano Zapata Misso, 36 anni, già noto alle forze dell’ordine

Con l’accusa di aver nascosto nel bagno di casa quattro molotov, è stato arrestato a Napoli dalla Polizia Emiliano Zapata Misso, 36 anni, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è figlio di Umberto Misso e nipote di Giuseppe, soprannominato O’ Nasone, storici esponenti della famiglia malavitosa del centro di Napoli.

 

Emiliano Zapata Misso: condannato nel 2013 ad 8 anni di reclusione

Emiliano Zapata Misso era stato condannato nel giugno del 2013 dalla Corte d’Assise d’Appello ad 8 anni e 4 mesi di reclusione per omicidio doloso aggravato ed era attualmente sottoposto al regime della detenzione domiciliare per associazione di tipo mafioso. Nell’ambito dei continui ed incessanti servizi di controllo del territorio predisposti dalla Questura di Napoli per il contrasto ai fenomeni criminali nel centro storico, nel quartiere Forcella e nel rione Sanità, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, coadiuvati da quelli del Commissariato Vicaria – Mercato, hanno arrestato il 36enne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *