A Napoli il primo matrimonio omosessuale italiano

A Napoli il primo matrimonio omosessuale italiano

In questi giorni che si discute sulle unioni civili è utile ricordare che il primo matrimonio omosessuale in Italia si è celebrato a Napoli quarant’anni fa.

Giunge da Diario Partenopeo il ricordo di un avvenimento passato eppure molto attuale.

In questi giorni che si discute sulla legge sulle unioni civili è utile ricordare che un matrimonio omosessuale, in Italia, si è già celebrato.

Accadde a Napoli, nel 1978, quasi quarant’anni fa.

Il primo matrimonio omosessuale, raccontato dai media

Un vecchio numero del settimanale Oggi racconta l’unione di  due uomini partenopei.
Uno, vestito da sposa, era soprannominato ‘A Russulella mentre il partner, in abiti maschili, era noto come Là Là. Questo matrimonio omosessuale risultava  nullo per l’anagrafe, eppure fu celebrato con tanto di testimoni e la coppia partì anche per il viaggio di nozze. Un atto dimostrativo che non ebbe alcun peso nella politica dell’epoca e che a Napoli non fu nemmeno molto ostacolato, nonostante i tempi.

Il fatto ebbe risonanza mediatica tanto forte che l’evento del primo matrimonio omosessuale in Italia fu seguito anche dalle telecamere della Rai che mandò in onda un servizio sul primo matrimonio omosessuale celebrato in Italia all’interno de “L’Altra Domenica”.