"Storie di giocattoli", la mostra che racconta la storia del gioco

“Storie di giocattoli”, la mostra che racconta la storia del gioco

Dall’8 dicembre San Domenico Maggiore ospiterà “Storie di giocattoli. Dal settecento a Barbie” che mostrerà l’evoluzione del giocattolo dal Settecento

Natale è anche il tempo dei bambini e dei loro giocattoli e non a caso, dall’8 dicembre al 19 marzo 2017, il complesso di San Domenico Maggiore ospiterà una mostra sui giocattoli.

Storie di giocattoli. Dal settecento a Barbie” mostrerà l’evoluzione del giocattolo dal Settecento fino al secondo Novecento.

“Storie di giocattoli”: più di mille pezzi in esposizione

“Storie di giocattoli. Dal settecento a Barbie” è la mostra, a cura di Vincenzo Capuano, che sarà ospitata a San Domenico Maggiore.

La mostra raccoglie più di mille pezzi del Museo del giocattolo dell’Università Suor Orsola Benincasa che verranno esposti per aree tematiche e cronologiche: auto, trenini, pupazzi, giocattoli di legno e di latta, giochi da tavolo, le bambole (Barbie incluse) e una rarissima collezione di Pinocchi antichi.

Ad accompagnare questi storici giocattoli, protagonisti dell’infanzia di decine e decine di genrazioni, ci sarà anche un’esposizione di giocattoli sequestrati dalle Forze dell’Ordine, spesso prodotti con materiali tossici.

La mostra è promossa dal Comune di Napoli, Assessorato alla Cultura e al Turismo, dall’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, dal Museo del Giocattolo di Napoli e dall’Arcigay Napoli.