In aumento le coltivazioni fai da te, 'Gli Italiani nell'orto' sono il 46,6%

In aumento le coltivazioni fai da te, ‘Gli Italiani nell’orto’ sono il 46,6%

Le coltivazioni fai da te sono ormai non solo più una moda ma un vero e proprio nuovo stile di vita, utile anche alle tasche dei cittadini.

Secondo una recente indagine condotta da Coldiretti e Censis in Italia è scoppiato il fenomeno degli orti urbani, crescono in pratica le coltivazioni fai da te. Dall’indagine, intitolata ‘Gli italiani nell’orto’, è emerso che il 46,2 per cento dei cittadini del bel paese si cimentano nel giardinaggio e nella cura del proprio orto, e che in soli due anni il numero degli orti urbani si sia triplicato, raggiungendo il numero record di 3,3 milioni di metri quadri in tutta la penisola.

Al Nord la più alta concentrazione di coltivazioni fai da te

In totale sono 57 i capoluoghi di provincia che hanno messo a disposizione orti urbani per la cittadinanza, al Nord la media è dell’81%, dove Torino, Bologna e Parma insieme raggiungono i 155 mila metri quadri. Al Centro due città capoluogo su tre hanno orti urbani, mentre al Sud le coltivazioni fai da te sono presenti solo a Napoli, Andria, Barletta, Palermo e Nuoro.

Quali sono i motivi che spingono alla coltivazione fai da te?

Dalle interviste fatte ai coltivatori urbani è emerso che il 25,6% di loro è spinto dalla voglia di mangiare prodotti sani e genuini, mentre il 10% per passione e il restante 4,8% semplicemente per risparmiare. Inoltre, un altro dato interessante è che coloro che si avvicinano a tale coltivazione fai da te sono i giovani tra i 18 e i 34 anni, con una percentuale del 50,8%, ci sono poi più coltivatori uomini (47,5%) che donne (43%). Infine, la Coldiretti, visto il boom avuto, ha deciso di mettere a disposizione un “Tutor degli orti a domicilio”, dove esperti di coltivazioni potranno consigliare e assistere al meglio i coltivatori fai da te.