Yara Gambirasio: le analisi del Dna attestano che Guerinoni è il padre dell’assassino

Confrontata traccia genetica rinvenuta sugli slip d Yara con il Dna estratto dal femore del defunto

Confrontata traccia genetica rinvenuta sugli slip d Yara con il Dna estratto dal femore del defunto

di Redazione

Siamo arrivati finalmente ad una svolta per il caso della tredicenne Yara Gambirasio, uccisa il 26 novembre 2010. E’ ora ufficiale, l’esito degli esami effettuati dall’antropologa forense Cristina Catteneo sui resti dell’autista Giuseppe Guerinoni, riesumato dal cimitero di Gorno, su disposizione della Procura di Bergamo lo scorso 7 marzo, confermano che l’autista, morto nel 1999 all’età di 61 anni è sicuramente il padre biologico dell’assassino della giovane di Brembate di Sopra.

È stata confrontata la traccia genetica lasciata dall’omicida, rinvenuta sugli slip di Yara durante l’autopsia effettuata dalla stessa antropologa Cattaneo, con il Dna estratto da un femore del Guerinoni.
Inizialmente i tecnici dell’università Tor Vergata di Roma avevano già attestato la paternità paragonando tracce di saliva ricavate da un vecchio francobollo, con il medesimo campione genetico.

31 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.