venerdì, Settembre 17, 2021
HomeCronacaDillo a Road Tv Italia: l'interminabile odissea di chi è costretto a...

Dillo a Road Tv Italia: l’interminabile odissea di chi è costretto a pagare un ticket all’Asl del Vomero

Vomero Asl con un solo sportello aperto mentre si forma una fila interminabile, in cui persone che devono andare a lavoro sono costrette a restare ad aspettare. Per non parlare degli anziani.

Vomero Asl | Continua la rubrica di Road Tv Italia per dar voce alla sua gente. Questa volta a scriverci è Federica, giovane professionista del quartiere Vomero.

La denuncia di Federica

“Distretto 27 Asl, in fila da praticamente un’ora per pagare un ticket. Funziona un solo sportello su 3. Indegno servizio per un quartiere come il Vomero che non solo è abitatissimo, ma che oltretutto vede un’età media tendente verso l’alto e con persone anziane che hanno bisogno di questi servizi. Per un prelievo del sangue non posso immaginare che debba prendere mezza giornata di ferie al lavoro! Una follia, con i soldi che paghiamo in tasse, che i servizi restituiti facciano così pena”.

“Un solo sportello – prosegue – con questa affluenza è un atto ignobile e mostra la solita arroganza di chi è convinto che il suo lavoro sia una roccaforte inespugnabile, e quindi tutto sia concesso. Anche far attendere anziani in fila per ore. Anche non curarsi degli impegni altrui. E laddove volessimo capire l’attenzione verso la ‘clientela’ e le sue necessità, i commercianti hanno l’obbligo del POS pure per far pagare il caffè di un euro mentre per i ticket no. Anzi, avvisano pure che non è possibile. Salvo poi non avere i soldi per il resto, guarda un po’. E la fila, per gestire la situazione, diventa sempre più corposa. Indecoroso, indegno della nostra città”.

Dillo a Road Tv Italia: l'interminabile odissea di chi è costretto a pagare un ticket all'Asl del Vomero
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI