mercoledì, Giugno 29, 2022
HomeCronacaVitignoItalia 2022, per 3 giorni Napoli capitale del vino

VitignoItalia 2022, per 3 giorni Napoli capitale del vino

Da domenica a martedì, a Castel dell’Ovo, in occasione di VitignoItalia 2022, circa 250 aziende, provenienti dai più interessanti territori vitivinicoli nazionali.

Al via VitignoItalia 2022: per tre giorni Napoli diventa capitale del vino. Da domenica a martedì, a Castel dell’Ovo, circa 250 aziende, provenienti dai più interessanti territori vitivinicoli nazionali, con un focus speciale dedicato alla produzione campana; oltre 1.500 etichette, 25 buyer internazionali. Fitto anche il programma di degustazioni, convegni e approfondimenti per la piu’ importante manifestazione di settore del centro-sud, giunta alla sedicesima edizione. Si tratta di appuntamento tradizionale, non solo per i winelover italiani, con degustazioni che vedranno protagonisti vini e cantine che appartengono al gotha del panorama vitivinicolo. Ampia la selezione di territori ed etichette del Vigneto Campania, frutto del lavoro messo in campo dall’assessorato all’Agricoltura regionale.

“La Campania del vino – spiega l’assessore all’Agricoltura Nicola Caputo – sarà protagonista con oltre 200 etichette, in rappresentanza di 110 cantine regionali, espressione di molteplici microcosmi territoriali e di una filiera vitivinicola estremamente vivace e in costante crescita. Una opportunità straordinaria per rilanciare il settore a livello nazionale e internazionale, nel segno della direzione tracciata dal presidente De Luca e del programma per la valorizzazione del settore sviluppato con la Cabina di regia del vino”.

“Stiamo lavorando sulla razionalizzazione delle denominazioni – prosegue l’assessore – per mettere in risalto l’unicità delle produzioni consolidate e contemporaneamente avviare un’importante campagna di branding, anche al fine di sviluppare nuovi percorsi enoturistici in grado di coniugare la conoscenza dei sapori con quella dei luoghi di produzione, testimonianza di autenticità e bellezza. La Campania ha ancora enormi potenzialità e anche il nostro vino deve diventare ambasciatore dell’unicità del nostro territorio nel mondo”.

“Ospiteremo, come ormai da diversi anni a questa parte, un nutrito gruppo di buyers e giornalisti internazionali, in collaborazione con ICE – sottolinea Maurizio Teti, direttore di VitignoItalia – provenienti da Paesi in grado di esprimere mercati interessanti per il nostro comparto (Inghilterra, Bosnia, Spagna, Ungheria, Croazia, Israele, Belgio, Francia, Svezia e Svizzera). Possiamo dire che per tre giorni Napoli accoglierà professionisti che nei loro Paesi determinano il mercato del vino”.

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI