Violenta lite nell’Avellinese: 14enne arrestato dopo aver pestato un coetaneo

Violenta lite nell’Avellinese: 14enne arrestato dopo aver pestato un coetaneo. Il giovane è accusato di tentato omicidio, la vittima in gravi condizioni

E’ stato arrestato il 14enne che sabato sera, davanti ad un pub di Mirabella Eclano (Avellino) aveva colpito con calci e pugni un coetaneo che si trova ricoverato in ospedale in prognosi riservata per le gravi ferite riportate, dopo aver battuto la testa sul selciato. Le indagini dei carabinieri hanno consentito di individuare l’aggressore che, adesso, è accusato di tentato omicidio: il minorenne è stato trasferito in una struttura a disposizione della Procura del Tribunale dei minorenni di Napoli.

 

Violenta lite nell’Avellinese: 14enne accusato di tentato omicidio

Secondo la ricostruzione degli investigatori, i due adolescenti sarebbero venuti alle mani per futili motivi. Secondo le testimonianze raccolte, nonostante i tentativi di fermarlo, l’aggressore si sarebbe scatenato contro la vittima colpendola ripetutamente fino a farlo cadere a terra, privo di sensi. Il giovane si trova ricoverato in ospedale ad Avellino, dove per la gravità delle ferite è stato trasferito dal nosocomio di Ariano Irpino (Avellino).