venerdì, Settembre 24, 2021
HomeAmbiente e Legalità"Una modesta proposta": riapriamo al pubblico, la sala grande del Teatro Area...

“Una modesta proposta”: riapriamo al pubblico, la sala grande del Teatro Area Nord

di Eliana Iuorio

“Una modesta proposta”, di Jonathan Swift (si replica il 26 maggio, al Teatro Don Peppe Diana di Portici), nell’adattamento teatrale di Rosario Esposito La Rossa e Gennaro Monforte porta con sè il sapore amaro delle verità rivelate.
Come risolvere la crisi economica mondiale? Ed il problema dell’emarginazione femminile?
Nulla di più semplice: crescendo ed allevando bambini, figli di povera gente, per darli in pasto al resto dell’umanità. Conditi in salsa di liquirizia, al forno con le patate, arrostiti.. poco importa.
Ricavare profitto, da pesanti zavorre, è quanto di più utile possa immaginarsi.
RoadTv Italia incontra la compagnia teatrale Vo.di.sca. Teatro (Voci di Scampìa), nel dietro le quinte, al termine dello spettacolo, andato in scena sabato 21 e domenica 22 aprile al Teatro Area Nord di Napoli (gestito in comodato d’uso concesso dal Comune di Napoli), con grandissima passione e sacrificio, dalla cooperativa Libera Scena Ensemble.
Una struttura, quella del T.A.N., che consta di ben due sale: quella spettacolare, immensa, ed allo stato inspiegabilmente e drammaticamente inagibile, che fa da “anticamera” ad una più piccola, con capienza di 120 posti, ove Libera Scena Ensemble porta avanti con forza e professionalità la rassegna teatrale annuale.
Non ci spieghiamo come un patrimonio culturale possa essere inutilizzato; una struttura, che potrebbe garantire quella Legalità che si costruisce solo con la diffusione della Cultura, che resta ferma… immobile, come le vestigia di un’antica civiltà, e che pertanto non può che destare l’indignazione di ogni cittadino che si reca in quel Teatro. Siamo a Piscinola, una striscia di caseggiati a nord di Napoli, periferia delle periferie che non merita l’abbandono, bensì maggiore attenzione. E invece, tutto tace. Tutto è fermo. Tutto va bene così.

Abbiamo incontrato Niko Mucci (straordinario interprete, regista, autore, scrittore) e Nunzia Schiano (interprete di grandissimo talento ed esperienza, a teatro come al cinema – tra i protagonisti dei fortunatissimi “Benvenuti al sud” e Benvenuti al nord”, con Alessandro Siani; tra poco a Cannes, con l’unico film italiano in concorso: “Reality”, di Matteo Garrone), per un’intervista intensa.
La denuncia, per lo stato del T.A.N. e l’amore per il Teatro, nelle parole dei due grandi interpreti della scena teatrale e cinematografica napoletana e nazionale.

A breve video-intervista a Niko Mucci e Nunzia Schiano

"Una modesta proposta": riapriamo al pubblico, la sala grande del Teatro Area Nord "Una modesta proposta": riapriamo al pubblico, la sala grande del Teatro Area Nord "Una modesta proposta": riapriamo al pubblico, la sala grande del Teatro Area Nord "Una modesta proposta": riapriamo al pubblico, la sala grande del Teatro Area Nord



"Una modesta proposta": riapriamo al pubblico, la sala grande del Teatro Area Nord
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI