Totò: la mostra che racconta il Principe della risata con le sue mille smorfie

Totò: la mostra che racconta il Principe della risata con le sue mille smorfie

Elena Anticoli de Curtis, nipote di Totò, interviene alla presentazione della mostra ‘Totò Genio’ che sarà ospitata in diversi luoghi della città

Totò è sempre stato a Napoli. Questa mostra racconta la storia d’amore tra lui e la città. C’è Totò il genio cinematografico e il c’è il Principe De Curtis artista poetico“. Così Elena Anticoli de Curtis, nipote del grande artista, intervenuta alla presentazione della mostra antologica monumentale ‘Totò Genio‘ che dal 13/4 al 9/7 sarà ospitata in diversi luoghi della città. L’iniziativa si compone di tre mostre che raccontano le mille ‘smorfie’ di Totò.

 

Totò Genio: tra il Maschio Angioino, Palazzo Reale e il Convento di San Domenico Maggiore

L’esposizione, voluta dall’Associazione Antonio de Curtis, è organizzata dal Comune in collaborazione con l’Istituto Luce, il Polo museale della Campania-Palazzo Reale, Rai, la Siae e con il contributo di Rai Teche e dell’Archivio centrale dello Stato. Curatore della mostra, prodotta da Cro (Creare organizzare realizzare), è Alessandro Nicosia con Vincenzo Mollica. La prima esposizione è ospitata nella Cappella Palatina del Maschio Angioino; la seconda è allestita nella sala Dorica di Palazzo Reale; la terza nel Convento di San Domenico Maggiore.