giovedì, Giugno 13, 2024
HomeCronacaTiril Solberg picchiata per aver detto no a un uomo che voleva...

Tiril Solberg picchiata per aver detto no a un uomo che voleva fare sesso con lei

Tiril Solberg, universitaria in marketing ad Oslo, in vacanza a Roma per qualche giorno, è stata picchiata per aver detto no a un uomo che voleva fare sesso con lei.

di Anna Adamo

Un ventunenne norvegese avrebbe voluto portarsela a letto a tutti i costi.
Ma Tiril Solberg, universitaria in marketing ad Oslo, in vacanza a Roma per qualche giorno, ha opposto resistenza perciò lui, a Campo de’ Fiori, l’ha pestata.
La giovane, con il naso dolorante, fasciato, gonfio e fratturato, un occhio pesto e due denti rotti, è ancora sconvolta.
“Aspetto i miei genitori, stanno arrivando – dice appena giunta in pronto soccorso.
Sono confusa, tra poco mi opereranno al naso.
Nessuno dovrebbe sentirsi come mi sono sentita io solo perché ha detto No ad una persona che avrebbe voluto fare sesso con lei. I lividi passeranno, ma la mia anima resta ferita”.
Il racconto di Tiril è agghiacciante.
Ascoltandola non si può non pensare che al suo posto ci sarebbe potuto essere ognuno di noi.
Non si può non pensare a quanto assurdo sia, per una donna, ancora oggi, correre il rischio di ritrovarsi pestata per essersi semplicemente rifiutata di fare sesso.
“Nessuno – ribadisce la ragazza – dovrebbe provare quello che ho provato io. Quella violenza inaspettata, quella rabbia ti lascia la sensazione di essere un niente mentalmente e fisicamente. Mi sto imponendo di essere forte e resto attaccata a ciò in cui credo.”
É evidente che la giovane sia ancora ferita, ma al tempo stesso è anche forte e determinata a combattere questa battaglia contro l’ uomo che l’ha ridotta in questo stato, per far si che mai più nessuna ragazza debba essere protagonista di un episodio tanto spregevole.
Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI