sabato, Maggio 15, 2021
HomeCronacaTifosi Feyenoord devastano Roma, blogger Angelo Ferrillo: Vandali ubriaconi e buzzurri

Tifosi Feyenoord devastano Roma, blogger Angelo Ferrillo: Vandali ubriaconi e buzzurri

Su sul personale profilo Facebook il blogger attivista per la Terra dei Fuochi ha espresso il suo disappunto su quanto accaduto nella capitale prima della partita Roma-Feyenoord.

Sulle vicende che hanno colpito Roma, poche ore prima del match di Europa League , è intervenuto anche il blogger Angelo Ferrillo, attivista della Terra dei Fuochi, rimasto come tutti indignato dinnanzi al tali barbarie. L’Italia intera d’altronde è rimasta scioccata nel vedere le immagini relative agli hooligans, o meglio teppisti, che sbeffeggiavano la capitale urinando su muri, lanciando bottiglie di vetro contro monumenti, persone e agenti di Polizia, e arrivando fino al punto di rovinare un monumento simbolo della città come la fontana Barcaccia di Piazza di Spagna.

Blogger Angelo Ferrillo: Tifosi olandesi vandali ubriaconi, buzzurri

Il blogger Angelo Ferrillo, tuttavia, punta il dito anche contro chi avrebbe dovuto gestire l’ordine pubblico e contro chi il caso l’avrebbe gestito con totale superficialità. “Se l’avessero fatto gli italiani in qualsiasi altro paese ci sarebbe stata la gogna mediatica dell’Italia intera in mondovisione e a reti e giornali unificati, invece, non mi pare abbiano riservato un trattamento simile per l’Olanda di questi VANDALI UBRIACONI e BUZURRI che andavano assicurati al carcere mentre sono stati anche accompagnati a vedersi la partita!! E le nostre “autorità”? Incassano e basta senza fiatare, tanto il conto lo paghiamo sempre NOI… Inutile dirlo, ridicola la gestione del caso nonché del (dis)ordine pubblico…” – Questa la sua denuncia sul suo personale profilo Facebook.

Tifosi Feyenoord devastano Roma, blogger Angelo Ferrillo: Vandali ubriaconi e buzzurri
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI