Teatro Mercadante: scandalo assunzioni per il teatro stabile

Teatro Mercadante: la saga continua con la prima denuncia in Procura

La saga al Teatro Mercadante si arricchisce di due eventi importanti, la denuncia di Flavia Varriale e l’oscuramento tra venerdì e sabato del sito del Napoli Teatro Festival. Ci sono stati brogli in questo concorso?

La saga del Teatro Mercadante continua e non arresta a dare numerosi colpi di scena e svolte intriganti all’interno del dibattito comunale sulle presunte irregolarità al concorso pubblico, svoltosi per l’assunzione di 15 lavoratori. A chi aveva dubbi sul corretto svolgimento delle prove, soprattutto in seguito alle numerose incongruenze di cui abbiamo parlato nei giorni precedenti, informiamo come ieri si sia diffusa la notizia della prima denuncia, del  primo esposto depositato presso la Procura di Napoli per “omissione di atti”.

La saga del Teatro Mercadante continua con la prima denuncia in Procura

La denunciante è Flavia Varriale, aspirante responsabile gestione teatro, la quale già nei giorni scorsi e ora assistita dal legale Luca Troncone, sosteneva di non essere stata convocata per le prove orali delle selezioni, pur avendo superato gli esami di preselezione con successo.

Inspiegabilmente da venerdì a sabato il sito del Napoli Teatro Festival è stato oscurato

Come se non mancassero già troppe coincidenze, troppe azzardate e contraddittorie dichiarazioni da parte dei protagonisti del sospettato falso concorso, troppe corrispondenze tra le indagini giornalistiche e ciò che effettivamente si ritiene (prima di ulteriori indagini della Procura) essere uno dei tanti esempi di clientelismo politico, da venerdì pomeriggio a sabato sera il sito del Napoli Teatro Festival è stato oscurato ininterrottamente.

I sospetti dei 1400 esclusi al concorso e la prossima notifica dei documenti concorsuali

In base agli esclusi dal concorso, lo strano episodio si sospetta essere il tentativo da parte dei coinvolti nel presunto scandalo Mercadante, di eliminare qualsiasi disdicevole riferimento ai 9/11 collaboratori che, “inspiegabilmente”, si sono scoperti assunti al Teatro Mercadante. Probabile che per eliminare fonti compromettenti il Napoli Teatro Festival, quest’ultimo o chi, ad esempio, ricopre in esso incarichi riconducibili al Teatro Mercadante, ha preferito aggiornare il sito prima di qualsiasi procedimento giudiziario?

Nel frattempo il direttore del Teatro Mercadante Luca De Fusco, che per diritto di cronaca avvisiamo essere anche direttore artistico del Napoli Teatro Festival, ha notificato che saranno pubblicati al più presto la relazione conclusiva della commissione concorsuale e la sintesi della preselezione degli esami così tanto contestati.