giancarlo marino

Teatro Bellini, Homo Scrivens presenta “Pensare che c’entravamo tutti” di Giancarlo Marino

Mercoledì 12, alle ore 18:00, presso il foyer del Teatro Bellini di Napoli, presentazione del libro “Pensare che c’entravamo tutti” di Giancarlo Marino.

Homo Scrivens presenta il libro ‘Pensare che c’entravamo tutti‘ di Giancarlo Marino, per la collana Direzioni immaginarie, mercoledì 12 aprile 2017, alle ore 18:00, presso il foyer del Teatro Bellini, Napoli. Evento in collaborazione con Laterzagorà Napoli.

Insieme all’autore, interverranno: Serena Venditto, scrittrice; Gennaro Carillo, docente università Suor Orsola Benincasa. Modera: Aldo Putignano, scrittore ed editore. Letture di Rosalia Catapano.

Evento Facebook

Il libro – Pensare che c’entravamo tutti

Demoni melomani, spettri innamorati, scatole di sardine più capienti della borsa di Mary Poppins, crocicchi maledetti, bambini imbottigliati e bottigliette piene di universi, cliniche per sani, vampire tatuate, feste nere e pagine imbiancate, decaloghi etilici e ombre disperate. Sono solo alcuni dei personaggi e delle situazioni grottesche che potrete incontrare in questo libro tra le cui pagine sono stipate tutte le sfumature del fantastico. Una raccolta di racconti che spazia dall’horror al surreale, e in cui la scrittura diviene specchio della vita.

L’autore Giancarlo Marino

Giancarlo Marino è nato a Napoli nel 1984. Scrittore e docente di scrittura creativa, presso la Bottega della Scrittura, lo storico laboratorio di Homo Scrivens. Ha sceneggiato fumetti e cartoni animati. Ha curato l’antologia poetica Dalla Bocca del Vesuvio (Giulio Perrone 2007) e, insieme ad Aldo Putignano, l’Enciclopedia degli scrittori inesistenti 2.0 (Homo Scrivens 2012). È autore del racconto lungo La parabola dei ciechi (CentoAutori, 2008) e del romanzo Ragazzi straordinari – Wunderkinder (Homo Scrivens 2013).