giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeAttualitàSuper green pass lavoro, dal 1° aprile via l'obbligo per gli over...

Super green pass lavoro, dal 1° aprile via l’obbligo per gli over 50

Resta il super green pass fino al 30 aprile per servizi di ristorazione al chiuso, centri benessere, sale gioco, discoteche, congressi, eventi sportivi al chiuso

Stop all’obbligo di Super green pass per l’accesso al lavoro degli over 50 dall’1 aprile. Questo l’orientamento emerso dalla cabina di regia tra il premier Mario Draghi e i capidelegazione delle forze di maggioranza. Sui posti di lavoro ci si potrà recare anche con cerificato verde base, anche superati i 50 anni d’età, ma restano in piedi, fino al 30 aprile, le sanzioni per chi ne è sprovvisto. Lo apprende l’Adnkronos da fonti presenti in cabina di regia.

L’obbligo di vaccino resta solo per il personale sanitario e delle Rsa fino a fine anno, decade dunque per il comparto scuola e per quello della sicurezza, dove era stato finora previsto, apprende ancora l’Adnkronos.

Obbligo Super green pass per ristoranti al chiuso e discoteche fino al 30 aprile

LEGGI ANCHE: Covid, De Luca: “Non esagerare sulle preoccupazioni ma teniamo la mascherina”

Resta il super green pass fino al 30 aprile per servizi di ristorazione al chiuso centri benessere sale gioco discoteche congressi eventi sportivi al chiuso. E’ quanto si apprende da fonti di governo al termine della cabina di regia a palazzo Chigi.

Obbligo mascherine al chiuso fino al 30 aprile

L’obbligo di mascherine al chiuso viene prolungato fino al 30 aprile, si apprende ancora.

Mezzi pubblici

Dal primo aprile non sarà più necessario essere in possesso del green pass per salire su tram, metro e bus locali. Resta l’obbligo di mostrarlo, fino al 30 aprile, solo per i trasporti a lunga percorrenza.

Decade regime zone a colori

Niente più Italia a colori. Decade infatti il regime zone colorate, riferiscono fonti di governo al termine della cabina di regia a palazzo Chigi.

Capienza stadi torna al 100%

Dal primo aprile torna al 100% la presenza dei tifosi negli stadi italiani, finora ferma al 75%. E’ una delle decisione emerse nel corso della cabina di regia. All’aperto, più in generale, decadono dal primo aprile le capienze limitate del pubblico.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI