“Le strisce blu sono usura!”, e CasaPound incappuccia i parchimetri di Portici

CasaPound contro le strisce blu: parchimetri incappucciati nella notte

Queste strisce blu sono illegali!“. Sono questi i messaggi che i militanti di CasaPound Italia Napoli hanno affisso ai parchimetri di Portici dopo averli incappucciati durante la notte del 12 giugno. Giuseppe Savuto, responsabile provinciale di CPI Napoli, spiega che a Napoli stanno aumentando sempre più i parcheggi a pagamento nelle strisce blu, ma il Comune di Portici guidato dal sindaco Marrone sta veramente esagerando; tutte le zone di parcheggio gratuito stanno diventando velocemente aree si posteggio a pagamento.

La maggior parte delle strisce blu sono illegittime

La sentenza della Cassazione n.16273 del 27 Marzo 2006 del Giudice di pace di Roma, stabilisce che ad ogni parcheggio a stiscia blu deve corrisponderne uno a striscia bianca, ma a quanto pare a Portici non è affatto così. Per questo motivo i parchimetri sono stati coperti da CasaPound, un modo per informare i cittadini dell’illegalita di queste strisce blu, diventate usura per i cittadini e pizzo per i commercianti. Proprio questi ultimi, infatti, sono quelli che subiscono più danni poiché il cittadino è inibito dalle strisce blu che non consentono una sosta veloce.