Sodano, no ad inceneritori e discariche

Le dichiarazioni del vicesindaco Sodano dopo il corteo contro l’inceneritore

di Redazione

Napoli – Tommaso Sodano ha presenziato questo pomeriggio alla manifestazione contro l’inceneritore partita da Aversa verso Giugliano. A margine del corteo, il vicesindaco di Napoli ha espresso il suo impegno e quello dell’amministrazione locale affinchè possa dirsi conclusa l’era delle discariche e degli inceneritori e possa, invece, iniziare un intervento concreto di bonifica dei territori, che individua come priorità per la Campania anche in qualità di aumento delle prospettive occupazionali.

Ricordando di aver voluto portare il suo sostegno ad un territorio “che chiede a gran voce di essere rispettato attraverso la garanzia di un piano di bonifiche che tuteli la salute dell’ambiente e dei cittadini”, ha sottolineato che, per quanto riguarda la città di Napoli, il comune è pronto “a fare la sua parte” per risolvere la questione legata allo smaltimento dei rifiuti urbani. “Il bando per la realizzazione dell’impianto di trattamento della frazione umida a Scampia è stato pubblicato una settimana fa – ha dichiarato Sodano – mentre sono previsti due impianti per il trattamento della frazione umida ed un eco-centro a supporto delle altre raccolte compresi gli ingombranti”. Inoltre, “a novembre partirà l’estensione del porta a porta che, in sei mesi, vedrà coinvolti 500 mila cittadini e, sempre nello stesso mese di novembre, poiché mancano le risorse finanziarie, si procederà ad un nuovo sistema di raccolta della frazione umida”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.