giovedì, Settembre 16, 2021
HomeArticoliSiena-Lazio 3-0: i senesi annientano gli uomini del sergente di ferro Petkovic

Siena-Lazio 3-0: i senesi annientano gli uomini del sergente di ferro Petkovic

La Lazio non è mai apparsa in partita, quarta partita consecutiva senza vittorie. Per il Siena forse la salvezza non è utopia.

In grande spolvero il giovane nigeriano naturalizzato svizzero Emeghara, una doppietta importante per la risalita della sua squadra, in gol anche Rosina. Nella Lazio non brilla praticamente nessuno, a parte Candreva che prova con soluzioni personali. Impossibile per Floccari incidere senza palloni giocabili.

Il primo gol del match si vede al 7′ con Emeghara che di testa interviene su un cross di Rubin e uno svarione di Ciani. Al 9′ ci prova Candreva a dare una svegliata alla sua squadra, ma il suo tiro dalla distanza finisce a lato. La Lazio lascia molti spazi, Emeghara con la sua velocità ci sguazza che è un piacere.

Al 23′ Rosina mette già in cassaforte i tre punti, stop al volo e tiro che batte Marchetti. L’azione è stata innescata da un colpo di tacco del solito ragazzino nigeriano. Al 30′ la Lazio si affaccia in attacco con Kozak che prova ad intervenire su un tiro di Candreva parato, ma Terlizzi salva tutto.

Nel secondo tempo tantissimi gli errori di impostazione da parte di entrambe le compagini, la Lazio cerca di imbastire azioni pericolose ma il Siena si chiude bene. Al 61′ la sconfitta prende proporzioni molto ampie, ancora Emeghara trafigge Marchetti dopo aver bruciato in velocità tutta la difesa, 3-0.

All’80’ Ederson prova con un gran tiro che sfiora la traversa, ancora il brasiliano di testa pochi minuti dopo prova ad accorciare le distanze, ma Pegolo è sicuro. All’89’ bel tiro di Biava ancora parato da Pegolo. Al 91′ ci prova Kozak con un colpo di tacco, la palla finisce fuori di poco.

 

Michele Longobardi

Siena-Lazio 3-0: i senesi annientano gli uomini del sergente di ferro Petkovic
Michele Longobardi
Laureato in Lettere moderne alla Federico II. Appassionato di videogiochi, calcio, cinema e letteratura. Crede che il giornalismo non sia solo ricerca della verità, ma anche sapiente uso di ironia e sarcasmo.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI