Serie B: Juve Stabia-Empoli 0-2

di Michele Longobardi

 

Empoli sempre più lanciato verso le zone alte della classifica, Juve Stabia sempre più invischiata nella lotta per non retrocedere.

Un testa-coda a tutti gli effetti quello andato in scena alle ore 15.00 allo Stadio Romeo Menti di Castellammare Di Stabia. L’Empoli è a poche lunghezze dal Lanciano primo in classifica, mentre la Juve Stabia non riesce ad uscire da questo momento terribile, fatto di pochissime gioie e tanti gol subiti (peggior difesa del campionato cadetto).

Il primo tempo è avaro di occasioni da gol, le due squadre non si fanno male e sembrano entrambe bloccate, i toscani leggono bene le incursioni sulle fasce delle Vespe e tengono botta ai tentativi di Sowe, mentre per i campani non ci sono particolari problemi lì dietro. Spesso i giocatori provano soluzioni dalla distanza che vengono lette bene dai rispettivi portieri.

E’ nel secondo tempo che i toscani scendono in campo più convinti e al 10′ passano con Tavano, cge raggiunge quota 100 gol con la maglia dell’Empoli. Tavano batte Calderoni dopo un assist al bacio di Pucciarelli. La Juve Stabia non riesce ad imbastire delle azioni pericolose, è così molto semplice per gli azzurri controllare il risultato.

Al 33′ l’Empoli mette il punto al match. Maccarone serve Mchedlidze che supera il difensore e tira con la palla che finisce prima sul palo e poi in rete. L’Empoli fallisce anche una nitida palla gol per segnare il terzo gol. Il risultato finale regala l’ennesima prova che l’Empoli è una seria candidata per la promozione, mentre alla Juve Stabia occorre un cambio di marcia e di mentalità.

 

26 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.