Orrore a Chiaia, scoperto cadavere in decomposizione: era lì da almeno 2 giorni

La macabra scoperta è stata fatta solo stamattina, ma il cadavere era lì da almeno due giorni. Ancora sconosciuta l’identità dell’uomo

Nel cuore di Napoli, nei pressi di Piazza San Pasquale nel quartiere di Chiaia, è stata fatta una macabrissima scoperta. Il cadavere di un uomo ormai in decomposizione è stato trovato da un garagista che ha subito allertato le forze dell’ordine. Il corpo si trova in un’intercapedine profonda ben 8 metri di un garage in Via Poerio e secondo i rilievi la morte dell’uomo, ancora sconosciuto, risale a ben due giorni fa circa. 

Potrebbe trattarsi di un caso di morte bianca, infatti si suppone che la vittima sia un operaio di origini polacche e che la morte sia sopraggiunta a causa di un malore o in seguito ad una violenta caduta dall’impalcatura su cui lavorava dato il luogo in cui si trova il corpo. Sul posto sono presenti alcuni agenti della polizia e un’ambulanza.

Si affacciano, però, ulteriori ipotesi di morte

A quanto pare, alcune persone del posto hanno visto l’uomo in compagnia di un suo amico mentre era completamente ubriaco e barcollante. Una caduta per eccesso di alcool potrebbe essere la pista più ovvia, ma sono in corso altre indagini. INtanto il corpo è stato portato al policlinico