Sarri

Sarri: “Sassuolo squadra pericolosa. Sono contento per Insigne”

Il giorno del rinnovo di Insigne coincide anche con la vigilia del match del Napoli al Mapei Stadium. Maurizio Sarri saluta con favore il nuovo contratto

“Il Sassuolo è una squadra molto pericolosa soprattutto nella partita singola può creare tante insidie“. Il giorno del rinnovo di Insigne coincide anche con la vigilia del match del Napoli al Mapei Stadium. Maurizio Sarri saluta con favore il nuovo contratto di Lorenzo in azzurro:

Sono contento per Insigne e credo sia un bel passo avanti sia per lui che per la squadra. E’ una bella storia di calcio romantico per un ragazzo napoletano che diventa bandiera della sua squadra coronando un sogno. Il Napoli sta costruendo un ciclo importante e questi sono segnali ottimi per il futuro. Però adesso io devo pensare al Sassuolo ed al match di domani che richiederà massima attenzione”.

“Affrontiamo una squadra che ha qualità ed organizzazione con un bravissimo allenatore che lavora con il gruppo da anni. Bisognerà tenere altissima la soglia dell’attenzione perchè domani ci giochiamo tanto e dobbiamo dare continuità ai nostri risultati per restare in alto”.

“Quando giochi a certi livelli ci vuol molto per andare a vanti e poco per fare un passo indietro. Il nostro compito è quello di dare il massimo e poi vedremo dove saremo arrivati. E’ giustissimo avere l’obiettivo del secondo posto, ma da ora in poi i margini di errore sono pochissimi perchè siamo a poche giornate dal termine e vincerà chi sbaglierà di meno”.

Sul futuro: “Mi fanno piacere le parole del Presidente sulla nostra crescita, però attualmente non credo che lo scudetto sia un aspetto programmabile. Ci sono squadre che hanno mezzi e fatturati più alti, però certamente l’aspetto poetico del calcio ci dice che si possono raggiungere grandi traguardi anche attraverso altre strade come il lavoro e il cuore. Però tutto va sempre verificato sul campo e se dovesse aprirsi un margine per vincere bisognerà sfruttarlo al meglio”.

“La squadra in questo finale mi sembra stia crescendo tanto anche in termini di personalità, ma resta che abbiamo perso troppi punti con le cosiddette piccole e che vanno limati alcuni aspetti. Però in quanto ad anima e cuore devo dire che i ragazzi stanno facendo cose notevoli e daranno il massimo per raggiungere l’obiettivo”.

Napoli che crea tantissimo e che ha 4 uomini in doppia cifra, unica in Europa. Una bella soddisfazione anche per il gioco espresso:

“Sì, è anche grazie alla qualità dei giocatori, perchè se non hai calciatori forti poi è difficile ottenere risultati solo col gioco. Però il nostro margine di miglioramento va spostato sui gol subìti. La differenza dobbiamo farla lì, anche perchè ci tirano poco in porta ma commettiamo degli errori che vanno eliminati in fretta in futuro”.

Infine un pensiero, da appassionato di ciclismo, alla tragedia che ha colpito Scarponi: “E’ un giorno triste per tutto lo sport. Michele era un corridore forte, coraggioso ma anche un uomo allegro e sempre sorridente. Una persona di alto livello oltre che un grande atleta. Alla famiglia ed ai compagni vanno le mie condoglianze ed il mio abbraccio”

Fonte sscnapoli.it