Ritagli fotografici: la mostra “The Cut Show” di Daniele Galdiero arriva in Spagna

Dopo il successo di Londra e Atene The Cut Show sarà a Barcellona il 9 novembre e a Jaén il 12

di Francesca Bruciano

“The Cut  Show” è il titolo dell’evento artistico realizzato e curato da Daniele Galdiero e Rita Esposito. Prosegue lo scambio emozionale dei due artisti impegnati da tempo in progetti di ricerca, di mostre ed eventi a carattere benefico, dopo il successo ottenuto nei mesi estivi alle esposizioni di Londra e Atene.

The Cut Show è il primo show interattivo che nasce da una serie di riflessioni in merito al ruolo dell’opera d’arte nel processo di trasmissione emozionale fra il creatore e il fruitore dell’opera stessa. Un nastro continuo di immagini fotografiche – che originate dall’energia emozionale catturata attraverso l’obiettivo fotografico dall’artista – segnala, materialmente e dinamicamente, l’interazione emozionale fra l’artista e il fruitore d’arte. La particolarità dell’evento sta nel fatto che l’opera nastro non intende essere un’opera conclusa che si offra alla contemplazione passiva del fruitore, ma punto di origine e testimone materiale di un processo. Un gioco emozionale in cui l’artista fa da catalizzatore e lo spettatore diviene testimone materiale e generatore di un’opera in continua evoluzione. Un’operazione di ritaglio operata in primis dallo stesso artista che, nella selezione delle immagini fotografiche riprodotte in continuità sul nastro, decide di non mostrare l’immagine fotografica nella sua interezza, ma solo un frammento, poi le successive operazioni di sottrazione saranno effettuate dal pubblico, poiché ciascun fruitore sarà chiamato a scegliere il proprio frammento in formato 10×15 e a sottrarlo materialmente alla vista degli altri futuri spettatori. I frame asportati, timbrati e certificati dall’artista, diventano opere donate dall’artista allo spettatore che le ha “catturate”.

L’evento flash The Cut Show concluderà la fase “tagliante” il 9 novembre a Barcellona ed il 12 a Jaén. Lo scambio emozionale vedrà partecipi a Barcellona fruitori occasionali provenienti da tutto il mondo, data la sua caratterizzazione di crocevia internazionale di cultura e lavoro, mentre a Jaén scambierà emozioni con l’Accademia, dove studenti e professori della Scuola d’Arte di grado universitario insieme ai loro invitati saranno i “ritagliatori” e cogeneratori delle emozioni conclusive.

L’ultimo appuntamento flash infatti si sdoppia per raccogliere le diverse emozioni di due regioni lontane e differenti della Spagna, la Catalogna e l’Andalusia. La Spagna, nazione con la più antica e forte caratterizzazione regionalista dell’Europa, partecipa in maniera differenziata e completa alla evoluzione artistica di The CUT SHOW. L’Opera Nastro scambierà le emozioni conclusive con i fruitori spagnoli raccogliendo  le loro similitudini e differenze emozionali conservandole e rimandandole nella esposizione finale a Napoli prevista a dicembre. La dinamica Catalogna, aperta verso l’Europa, e l’Andalusia, a cavallo tra Mediterraneo e Atlantico, con un piede in Africa e la memoria al mondo ottomano, offrono differenti arricchimenti di luce e colore oltre che di calore umano.

30 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.