Rischio sgombero: la protesta degli inquilini nel parco set di Gomorra

Gli inquilini delle case set di Gomorra, a Scampia a Napoli, chiedono al Comune ed alla Prefettura un immediato intervento per scongiurare lo sgombero

Un palazzone fatiscente a ridosso delle ‘veledi Scampia a Napoli, un set ‘naturale’ per la nuova serie Gomorra in produzione ma al centro di una protesta di una ottantina di famiglie residenti da oltre trent’anni; chiedono al Comune ed alla Prefettura un immediato intervento per scongiurare lo sgombero paventato dai curatori fallimentari.

 

Gli inquilini delle case set di Gomorra protestano per lo stato di abbandono

Gli inquilini denunciano anche il grave stato di abbandono degli edifici: anche sui pilasti portanti sono visibili segni di cedimento e di corrosione del cemento armato, dicono. ”Da tempo – spiega Loredana Ronchi, portavoce degli inquilini – cerchiamo un incontro con il Comune che noi sappiamo essere proprietario dell’immobile e nessuno ci ha ancora spiegato a quale titolo ed a nome di chi noi inquilini stiamo ricevendo offerte di acquisto da parte dei curatori. Chi risiede in queste case non è in condizione di pagare quanto richiesto e non può certo per questo essere sbattuto in strada”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *