Reina

Reina: “Con il Real sfida storica. Loro fortissimi, ma non abbiamo paura”

Il portiere del Napoli, Pepe Reina, ha parlato del momento azzurro ai microfoni di Radio Kiss Kiss. “Noi tra le prime 16 d’Europa ma ora pensiamo al Torino”

Contro il Real Madrid sarà una sfida storica, una occasione importante per il Napoli e per l’intera città, ma adesso pensiamo solo al match col Torino“. Pepe Reina non fa giri di parole e va dritto al punto cruciale del momento azzurro ai microfoni di Radio Kiss Kiss.

Sappiamo di essere maturati, la squadra è cresciuta, abbiamo ottenuto grandi risultati in questo ultimo mese dopo un periodo non facile, nel quale però abbiamo sempre fatto buone prestazioni. Adesso vogliamo avere continuità di rendimento, questo è l’obiettivo“.

Come state vivendo l’attesa per la sfida stellare col Real Madrid?

Eh mancano ancora due mesi e nel calcio è tantissimo tempo. Abbiamo conquistato un traguardo stupendo, essere tra le prime 16 squadra d’Europa è un motivo di grande prestigio“.

Sicuramente rappresenta una grandissima opportunità per noi, ma anche per la città. E’ ovviamente una sfida durissima ed una qualificazione difficilissima, è superfluo parlare del valore del Real. Affronteremo una delle squadre più forti del mondo però noi ci giochiamo le nostre possibilità, senza timore, siamo consapevoli della nostra potenzialità, sapendo anche che siamo di fronte ad un momento storico e di enorme emozione per il Club e per i tifosi”.

Adesso però adesso dobbiamo pensare al campionato e cercare di disputare una gran partita con il Torino. Domenica incontriamo una squadra che ha tanta qualità, forza agonistica ed una rosa competitiva. Dovremo dare il massimo anche come atteggiamento mentale per cercare di far nostra la partita”.

Sul momento magico di Mertens:

“Dries è un ragazzo fantastico, in campo e fuori. Con lui c’è un  rapporto speciale non solo con me ma con tutta la squadra. Siamo contentissimi di quello che sta facendo ma siamo anche certi che ha potenzialità per fare ancora meglio e dimostrare quanto è forte in futuro”.

Come ti immagini il San Paolo in quel 7 marzo di Napoli-Real Madrid?

Sono sicuro che quel giorno ci sarà un San Paolo carico e stracolmo che ci darà tanta forza. Prima però c’è la gara del Bernabeu e sappiamo cosa significa quello stadio. Ma, ripeto, noi siamo a dicembre, mancano due mesi e la nostra testa adesso è solo al match di domenica, vogliamo proseguire la striscia positiva“.

Infine gli auguri al popolo azzurro:

Auguro ai tifosi napoletani la salute e la serenità con la famiglia che è la cosa più importante. Buon Natale a tutti di tanta felicità

fonte sscnapoli.it