venerdì, Dicembre 3, 2021
HomeCronacaNapoli, scovati 2.441 furbetti del reddito cittadinanza: anche camorristi e parcheggiatori

Napoli, scovati 2.441 furbetti del reddito cittadinanza: anche camorristi e parcheggiatori

Indagini dei carabinieri a Napoli e provincia da giugno a oggi hanno portato alla luce 2.441 “furbetti” del reddito di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza a camorristi e alle loro famiglie, ma anche a parcheggiatori abusivi, rapinatori, truffatori e lavoratori irregolari. E’ quanto scoperto dai carabinieri a Napoli e provincia che, da giugno ad oggi, hanno scovato 2.441 “furbetti” che hanno sottratto indebitamente allo Stato oltre 5 milioni di euro, precisamente 5.127.765,71. I militari del Comando provinciale e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Napoli, in collaborazione con l’Inps, hanno passato al setaccio un numero elevato di istanze per percepire la misura di sostegno al reddito scoprendo migliaia di irregolarità e portando alla revoca del sussidio. Numerosi gli arresti e 716 le denunce, 422 per persone con pregiudizi penali e 64 per associazione mafiosa.

La maggioranza delle persone denunciate è italiana, sono 673 i connazionali e 43 gli stranieri: 394 gli uomini e 322 le donne. Ad aver intascato illegalmente il reddito di cittadinanza ci sono varie tipologie sociali: dal venditore ambulante di calzini al rapinatore, dal garzone del bar ai familiari del camorrista e al camorrista stesso. Ci sono anche truffatori di anziani, scippatori, pusher, contrabbandieri di sigarette, ma anche lavoratori “in nero” (un carrozziere, un barista, una commessa). Tra i rapinatori anche un finto spazzino il quale, armato di scopa, coglieva le sue vittime la mattina presto mentre si recavano al lavoro. Tra i criminali comuni che percepivano il reddito, 75 sono risultati imparentati con famiglie malavitose.

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI