domenica, Novembre 28, 2021
HomeCulturaRecensione 'La lettera azzurra' di Giovanna Giunti

Recensione ‘La lettera azzurra’ di Giovanna Giunti

La lettera azzurra di Giovanna Giunti

Un libro non ha mai una sola funzione.

Leggere può intrattenere, divertire, mandare un messaggio, commuovere, far riflettere, fare compagnia.

Un bel libro, secondo me, è quello che racchiude al suo interno più elementi tra questi appena elencati.

La lettera azzurra – Giovanna Giunti è un’autrice di Siena che con la sua opera d’esordio ha saputo stupire proprio per questo, riuscendo a proporre un romanzo che sa emozionare il lettore, lasciandogli un bel messaggio di speranza dopo averlo condotto in un avvincente viaggio introspettivo.

Una lettura preziosa pubblicata dalla casa editrice Extempora, che ha saputo valorizzare una storia intensa ed emotivamente coinvolgente.

La storia di Giulia è una metafora di quella che può essere la vita di ognuno di noi, fatta di bisogni e di smarrimenti, in cui il ricongiungersi alla nostra parte bambina può riconciliare con l’amore e tutte le sue sfumature.

Ma le vicende di Giulia ci ricordano anche come per fare questo è necessario sapersi anche perdere e mettersi in cammino, lasciarsi andare per poter compiere evoluzioni inaspettate. L’umanità e la forza interiore della protagonista è qualcosa che può appartenere ad ognuno di noi nel momento in cui decidiamo di metterci in gioco e la ricompensa è la possibilità di vivere pienamente una vita che a volte si affronta con il freno a mano tirato.

Un libro sa toccare con coraggio corde dell’anima che a volte si preferisce lasciare inascoltate per paura di farsi del male, e che invece Giovanna ha saputo suonare in maniera armoniosa per creare un romanzo che non lascia indifferenti.

di Andrea Stella

Redazione web
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI