Rapinatori in azione a Napoli, la polizia svela la strategia in un filmato

Turisti rapinati a Napoloi: un filmato svela come

di Redazione

Napoli – Il turista ignaro passeggia con serenità, è appena arrivato a Napoli. Ne ammira il panorama e le strade intrise di storia millenaria; si immagina, appena uscito dal porto turistico, nella confusione dei vicoli e dei negozietti che, con le loro vetrine, sono una finestra sulle tradizioni e la cultura locali. Non sa che, mentre si guarda intorno affascinato, sta rischiando di perdere qualcosa di prezioso. A Napoli, infatti, lo scippatore di turno – che non manca mai di confermare i più tristi pregiudizi dell’estero sulla popolazione – può essere sempre in agguato e, alle spalle, del turista è pronto ad agire.

Lo si vede chiaramente in un filmato diffuso dalla polizia locale che, dopo aver arrestato il mariuolo protagonista dell’azione in via Colombo, ha ben pensato di svelarne la strategia d’azione, per mettere in guardia non soltanto i turisti, ma gli stessi napoletani che, a volte, cascano nella trappola dei piccoli delinquenti. L’uomo agisce approfittando della confusione: infila la mano nello zaino che il turista giamaicano porta sulla schiena e afferra il bottino di 150 euro.

Quando il turista si accorge che qualcosa non quadra, il furto è già consumato e lo scippatore attua una strategia per dissimulare il suo coinvolgimento: addenta un panino che aveva in mano, si finge distratto e, con qualche spintone di troppo ai malcapitati nella folla, riesce a fuggire prima che il turista si renda conto di avere lo zaino aperto.

Questa la tecnica collaudata di due borseggiatori di professione, tratti in arresto dopo qualche ora dal fatto: il bottino è stato immediatamente restituito al turista al quale, speriamo, resterà impressa la tempestività d’azione delle forze dell’ordine e non soltanto la brutta disavventura con protagonisti i “soliti napoletani scippatori”.

28 ottobre 2013

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.