Questore Napoli: niente esequie solenni e pubbliche per il boss

Funerali annullati, la salma sarà cremata

di Redazione

Il Questore di Napoli Luigi Merolla ha vietato che i funerali del Boss Angelo Nuvoletta, deceduto ieri a causa di un tumore, responsabile dell’omicidio del giovane giornalista Giancarlo Siani, siano celebrati in forma solenne e pubblica.

Le esequie previste per domani nella chiesa Vallesana sita in Marano alle ore 11:00, come si evince dai manifesti affissi questa mattina in città, sono state annullate.
La salma del padrino sarà dunque cremata e non – come era stato precedentemente stabilito ¬ sepolta accanto ai fratelli, Ciro deceduto nel 1984 e Lorenzo morto nel 1994.

22 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.