Prostituta rapinata e sparata a Napoli da tre uomini

Prostituta di 26 anni rapinata e sparata da tre uomini a volto scoperto a via Mario Gigante a Napoli. Fine settimana all’insegna della violenza nella città partenopea.

Questo fine settimana sembra proprio non essere iniziato nel migliore dei modi. Dopo una rapina a un bancomat con una fiamma ossidrica e un caso di percosse a sangue ai danni di una donna, nella tarda serata di ieri, verso le 22.00, a Napoli è avvenuta una fantasiosa e teatrale rapina ai danni di una 26enne della Repubblica Dominicana, nella propria abitazione.

Prostituta rapinata e sparata in casa sua

Cosa c’è di teatrale e fantasioso in questa rapina, vi chiederete? Ebbene la donna è una escort, e i tre ladri si sono presentati, a volto scoperto, come semplici clienti. Dopo aver usufruito delle prestazioni sessuali della giovane escort, i tre uomini non solo non l’hanno pagata, ma l’hanno rapinata degli incassi, aggredendole e infine sparandole un colpo a una gamba, in maniera accidentale. Dopo la rapina infatti i tre uomini, usciti dalla casa della donna, hanno sparato, a scopo intimidatorio, alla porta d’ingresso del suo appartamento e il proiettile, trapassando l’intero suo spessore, ha colpito la sfortunata lavoratrice.

La donna coraggiosamente ha denunciato i tre uomini agli investigatori e descritto le loro sembianze in modo da permettere ai tecnici di realizzare un identikit. La domenicana è stata ricoverata all’ospedale San Paolo per ferita da arma da fuoco e rimarrà 30 giorni a riposo.