mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeCulturaProcida 2022, 70 innovatori per l'hackathon che guarda al futuro

Procida 2022, 70 innovatori per l’hackathon che guarda al futuro

Tre giorni di eventi dedicati all’innovazione nell`ambito del programma Procida Capitale italiana della Cultura 2022

Cultura e innovazione insieme a Procida, in vista della finale di “Innovation Village”. – ospita un premio speciale e un hackathon. Al Procida Hall di via Roma 1, si svolge oggi la finale del premio speciale “La cultura non isola”, dedicato all`area tematica IV dell`Innovation Village Award 2022, che comprende Cultura, New media ed Education.

L`evento è organizzato con Federica Web Learning, la piattaforma digitale che offre libero accesso alla formazione e alla cultura. I dieci progetti finalisti sono stati selezionati attraverso una call nazionale a cui hanno presentato candidatura circa 80 soggetti operanti nel campo dell`innovazione digitale a base culturale.

Sul palco saranno presentati i progetti in gara alla presenza, tra gli altri, di Dino Ambrosino, sindaco di Procida; Agostino Riitano, direttore di Procida Capitale italiana della Cultura 2022; Annamaria Capodanno, direttrice Innovation Village, Knowledge for Business; e Umberto D`Oriano, responsabile brand e comunicazione di Optima Italia; i due vincitori saranno premiati da Riitano e Capodanno, accedendo alla finale generale della settima edizione di Innovation Village Award 2022 che si terrà a Città della Scienza, a Napoli, il 27 ottobre.

Sabato e domenica, invece, nella stessa location, spazio a “Procida HaC(k)ultura”, un grande evento che -, secondo il format degli hackathon, mette in campo uno spazio di progettazione in cui esperti e professionisti di diversi settori, in un lasso di tempo limitato e concentrato, collaborano per sviluppare nuove idee progettuali applicate alla risoluzione di tematiche, calate in uno specifico contesto di riferimento.

Progettisti e innovatori provenienti da tutta Italia e selezionati attraverso una call to action, si sfideranno in due giornate intensive di progettazione e di confronto attorno a quattro issue lanciate da AlmavivA, EAV, Giffoni Innovation Hub e dal progetto FIRM del CNR su temi culturali, ambientali, di mobilità e di innovazione sociale.

“Le attività di questi giorni confermano il ruolo di Procida come laboratorio di innovazione sociale e rigenerazione urbana, attivatore di processi virtuosi, con spazi dedicati a transizione ecologica e nuova imprenditorialità culturale e creativa, con uno sguardo al rilancio del Mezzogiorno, sempre più connesso, innovativo e inclusivo”, spiega Agostino Riitano, direttore di Procida 2022.”

“Procida HaC(k)ultura” punta a maturare visioni di un futuro sostenibile a partire da progetti e soluzioni cantierabili con il supporto della tecnologia, Al tavolo della progettazione – spiega Francesca Cocco, responsabile dei progetti targati Innovation Village per Procida Capitale della Cultura – ci saranno studenti e ricercatori universitari, progettisti, designers, programmatori digitali, innovatori, imprenditori, professionisti, attivisti specializzati su mobilità innovativa, sostenibile e intelligente, imprenditorialità a base creativa e culturale, ricerca, preservazione, cura dell`ambiente e dell`ecosistema marino.

Partecipano all`evento anche riconosciuti esponenti del mondo dell`innovazione e sviluppo – quali Giorgio Ventre, direttore scientifico Apple Developer Academy, Rosanna Romano, direttore generale per le politiche culturali e il turismo, Valeria Fascione, assessore alla ricerca, innovazione e start up della Regione Campania e numerosi esperti del CNR, dell’ISPRA, dell’Università Federico II e di aziende tech che ispireranno e aiuteranno i partecipanti a sviluppare le idee in campo.

L`hackathon ospiterà anche un intervento su istituzioni culturali e coinvolgimento delle comunità locali a cura di Anne Taylor Brittingham – deputy director for Education and Responsive Learning Spaces e Donna Jonte – head of Experiential Learning, della Phillips Collection di Washington, accompagnate dalla console per la Stampa e la Cultura, Michelle Lee. Il tutto organizzato in collaborazione con il Consolato Generale degli Stati Uniti d’America a Napoli.

Al termine delle due giornate saranno premiati i quattro progetti più meritevoli da una giuria di specialisti. L`obiettivo è partire da un progetto pilota pensato su misura per Procida e potenzialmente trasferibile in altri contesti territoriali.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI