Presidente Cei: “mi chiedo se l’Ue prenda in seria considerazione questo dramma”

Monito del cardinale Bagnasco sull’emergenza sbarchi

di Redazione

Il cardinale Angelo Bagnasco presidente della Cei, oggi a Genova lancia un appello all’Europa in merito all’emergenza immigrazione che sta attualmente attanagliando l’Italia dicendo: “mi chiedo se veramente l’Unione Europea prenda in seria considerazione questo dramma umano che continuerà ad affacciarsi sulle coste dell’Italia che sono le coste dell’Europa”.

“L’Europa -aggiunge- è in debito verso l’Africa pertanto è necessario che questo debito venga soddisfatto nel modo migliore, nel modo più efficace possibile e quindi che l’Italia non sia lasciata sola rispetto a questa emergenza, che non è dell’Italia, è di tutta l’Europa, rispetto a queste popolazioni che chiedono la sicurezza di un domani”. Il cardinale parla, a margine di un convegno organizzato dalla Consulta degli Enti di Carità della Diocesi del capoluogo ligure, e affronta diversi aspetti dell’emergenza umanitaria di questi ultimi tempi.

1 ottobre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.